Condividi:

Continua a suon di gol e di gran calcio, la favola della matricola Igea Virtus che vince e domina il match di Lentini, con un perentorio 0-4 frutto di una tripletta del rientrante attaccante Facundo Lescano e di Maurizio Dall’Oglio.

Parte forte l’Igea che al 5′ passa sfruttando il penalty fischiato dall’arbitro dopo un fallo su Isgrò, rigore ben trasformato da Lescano. Per i prossimi 30′ di gioco sono i giallorossi a gestire la gara. Così allo scadere della prima frazione su calcio d’angolo è Dall’Aglio a raddoppiare. Igea che potrebbe fare anche la terza rete con Lescano che si divora una ghiotta occasione davanti al portiere. I primi 45′ si chiudono con gli ospiti in vantaggio per 0-2, grazie ad un predominio nel possesso e nelle azioni gol rispetto ai locali. Nella ripresa non cambia il copione, così al 59′ in azione di transizione l’Igea trova un’altro rigore, fallo in area su Longo e l’arbitro espelle il portiere ospite. Leonzio in 10 e sotto di 0-3 grazie alla rete su penalty finalizzato ancora da Lescano. Dopo circa 10′ l’attaccante mette un’ultima firma sul match piazzando la tripletta al suo rientro e mandando in delirio i più di 200 tifosi giallorossi venuti a seguire i propri beniamini a Lentini.

Al fischio finale, la gioa in campo e tra gli spalti è incontenibile, l’Igea gioca bene e detta legge su tutti i campi, regalando emozioni a società, tifosi e città. Una vittoria dal sapore dolcissimo per la squadra del presidente Nino Grasso che si porta a casa il derby ed i tre punti, consolidando il primato da capolista solitaria a 27 punti.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.