Condividi:

Prosegue l’ottimo momento dell’Igea Virtus che, al “D’Alcontres-Barone”, nella sesta giornata di andata supera 2-1 un ostico Portici conquistando tre punti preziosi, portandosi al terzo posto nella classifica del campionato di serie D girone I.

Match difficile contro un avversario non facile da gestire, ma, alla fine, ha avuto la meglio la determinazione dei giallorossi. Una sola novità nell’undici iniziale di mister Peppe Raffaele con Raia al posto di D’Antonio: quindi, Ingrassia tra i pali, in difesa Ferrante, Fontana, Dall’Oglio e Raia, a centrocampo Giovanni Biondo, Pitarresi e Biondi e, in attacco, Merkaj, Fioretti e Kacorri.

Cronaca della gara.

Primi minuti di studio ma è l’Igea Virtus che, già all’8′, spezza l’equilibrio: Biondi serve Fioretti al limite, colpo di tacco per Kacorri che, di sinistro, mette la palla all’angolino e supera Sorrentino per l’1-0. Il vantaggio, però, dura appena un minuto: su traversone di Onda, la sfera arriva in piena area a Murolo che batte Ingrassia. Rete contestata per una confusa decisione arbitrale: l’assistente, infatti, alza la bandierina per segnalare la posizione irregolare, mentre l’arbitro convalida il gol e l’1-1. Tutto da rifare per i locali, che reagiscono bene e impongono subito la loro supremazia territoriale, rendendosi pericolosi al 15′ con una punizione di Pitarrersi, respinta con i pugni dal portiere, e poco dopo con un colpo di testa di Merkaj che finisce alto. Al 29′ il gol sembra fatto quando Fioretti controlla in piena area l’assist di Merkaj, ma Nocerino interviene al momento della conclusione, mentre al 42′ ancora Merkaj sfiora il vantaggio con un diagonale di destro, ma l’azione viene fermata dalla segnalazione dell’assistente. Il 2-1, però, arriva al 45′ con una punizione da sinistra di Pitarresi, che attraversa tutta l’area, nessuno interviene e si insacca alle spalle di Sorrentino.
Ritmi più bassi nella ripresa ma è sempre l’Igea Virtus a proporsi in fase offensiva e, al 50′, su punizione di Pitarresi, il colpo di testa di Ferrante finisce di poco a lato. I giallorossi di mister Raffaele amministrano con ordine e gestiscono il gioco, mentre il Portici, costretto a rincorrere, non riesce a creare veri pericoli. L’unico a provarci è Nocerino che, al 74′, sugli sviluppi di un corner, manda alto di testa e, all’87’, spara di destro da centrocampo ma Ingrassia blocca con sicurezza. La girandola di cambi rallenta il gioco e gli ingressi di Amabile, Vaccaro e Santino Biondo tengono sotto pressione la difesa ospite. Il Portici cerca di gettarsi in avanti, ma neanche i 7 di recupero servono a cambiare il risultato. Il triplice fischio sancisce l’importante successo interno dell’Igea Virtus, che mantiene l’imbattibilità stagionale, sale in terza piazza con 12 punti e, da martedì, tornerà in campo per preparare la prossima sfida in casa dell’Acireale.
IGEA VIRTUS-PORTICI 2-1
Marcatori: 8′ Kacorri, 9′ Murolo (P), 45′ Pitarresi
Igea Virtus: Ingrassia, Fontana, Dall’Oglio, Ferrante, Pitarresi, Raia (10′ st Amabile), Biondo G. (26′ st Vaccaro), Biondi, Kacorri (44′ st Cuzzilla), Fioretti (20′ st Biondo S.), Merkaj (10′ st Santamaria). A disp.: D’Amico, Ciancimino, Aveni, Gatto. All.: Raffaele (squalificato)/ Pantè
Portici: Sorrentino, Montuori (42′ st De Magistris), Menna, Panico, Nocerino, Albanese, Varriale (12′ st Della Corte), Di Pietro, Maggio (32′ st Cherillo), Murolo, Onda (32′ st Grieco). A disp.: Iannuzzi, Visone, Sogliuzzo, Russo, Borrelli. All.: Esposito
Arbitro: Caputi di Livorno
Assistenti: Montesanti di Lamezia Terme e Naccari di Vibo Valentia
Ammoniti: Dall’Oglio (IV), Pitarresi (IV), Onda (P), Fioretti (IV), Di Pietro (P)

[Foto Manu Reitano]

Risultati dagli altri campi:

Classifica Serie D Gironi I

 

 

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.