Condividi:

Umiltà, sofferenza e il guizzo del campione, fanno vincere il big-match serale al D’Alcontres-Barone, grazie ad una perla di Longo. I giallorossi di mister Raffaele, in sofferenza per l’assenza di quasi tutto il centrocampo, vincono con merito al cospetto di un buon Rende, portandosi momentaneamente al secondo posto a quota 50 punti, in attesa dello scontro diretto di domani a Cava dei Tirreni tra Cavese e Leonzio. 

Le Formazioni

Igea Virtus. Inferrera, Fontana , Cassaro lanza, Postorino, Cozza, Mosca, Crinò, Lescano, Longo Isgrò. All’Raffaele.

Rende. Falcone, Viteritti, Manes, Benincasa, Sanzone, Marchio, Godano, Boscaglia, Ferreira, Actis Goretta, Crispino. All. Trocini.

Cronaca della gara.

Dopo cinque minuti bel cross di Lanza dalla destra e colpo di testa di Lescano che si spegne di poco a lato.

Si fa pericoloso al 10′ il Rende con una scorribanda dalla sinistra di crispino che termina fuori.

Al 12′ sponda di Lescano per Isgrò e bel sinistro a giro dell’esterno giallorosso, para in due tempi Falcone.

Al 20′ bella azione sulla destra di Postorino, cross in mezzo che trova la testa di Lescano che gira la palla di poco fuori.

Pochi minuti dopo ancora pericolosi i giallorosssi con la traversa di Cozza su una bella punizione a giro, che si stampa sulla parte alta della porta.

Al 25′ grande intervento di Inferrera su un colpo di testa di Actis Goretta dagli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Ferreira.

Alla mezz’ora grande azione di Isgrò ed esterno sinistro del numero undici igeano che viene bloccato da Falcione.

Allo scadere punizione pericolosa ad opera di Actis  Goretta con tiro alto sulla traversa

I primi 47′ terminano sullo 0-0, Igea che gioca bene con due occasioni ghiotte, dall’altro lato il Rende tiene bene il campo e facendosi pericolosa in due occasioni.

Nella ripresa, scendono gli stessi 22 in campo. Al 6′ esce Cozza per Dalia.

Al 12′ cross insidioso di Isgrò dalla destra, non arriva Longo per un soffio. Risponde il Rende allo scoccar del quarto d’ora con un sinistro di Crispino, alto.

Al 30′ si sblocca il risultato con un gran gol dell’Igea Virtus con Sebastiano Longo. Spettacolare destro di controbalzo dell’attaccante barcellonese che batte Falcone e porta in vantaggio i suoi.

Al 45′ espulso Gigliotti per un brutto intervento ai danni di Lescano. Calcio di punizione dal limite dell’area di rigore battuto da Lescano, autentica bordata che il numero uno ospite devia sulla traversa. Cinque minuti di recupero concessi dall’arbitro.

Minuti di finali di sofferenza, al fischio finale è festa tra gli spalti ed in campo..

 

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.