Condividi:

Dopo 95′ di gioco termina con un pareggio l’atteso derby siciliano di serie D del girone I, risultato che sta stretto ai giallorossi che dovevano sicuramente essere più cinici sotto porta. Un 1-1 che non convince rispetto a quanto visto in campo dal gruppo di Raffaele, sempre in controllo della gara fino al 80′. Pubblico delle grandi occasioni al D’Alcontres-Barone con più di 2300 spettatori presenti e 150 tifosi venuti da Gela. Ad inizio gara spettacolare coreografia da parte dei tifosi giallorossi. Eloquente lo striscione degli ultras: “Ecco chi siamo da sempre solo e questi colori sosteniamo”. Bellisisma atmosfera a Barcellona a pochi minuti dal calcio d’inizio tra Igea Virtus e Gela. Una festa dello sport con un meraviglioso spot per il calcio siciliano.

In classifica alla luce dei risultati odierni, l’Igea Virtus va al terzo posto a quota 45, rimane appaitao al quinto posto a 41, sopra la Leonzio fuida il torneo con 49 punti, inseguita dalla Cavese a 47. Nella lotta per il salto in Lega Pro rimangono quindi tutti racchiusi a distanze molto ravvicinate.

Le Formazioni.

Igea Virtus: Inferrera, Lanza, Dall’Oglio, Fontana, Cassaro , Mosca, Postorino, Cozza, Lescano, Longo, Isgrò. All. Raffaele.

Città di Gela: Saitta, Bruno, Brugaletta, Evola, Noto, Campanaro, Bonaffini, Schisciano, Bonanno, Scerra, Candiano. All. Infantino.

Cronaca della gara.

Sul piano tattico, mister Raffaele schiera il solito 4-3-3 con in difesa Dall’Oglio, Fontana, Cassaro , Mosca, sulla mediana Cozza, Postorino, Lanza, in attacco il tridente formato da Lescano, Longo, Isgrò. Il collega Bonaffini opta per un 3-4-3.

In avvio di gara, prime azioni di marca giallorossa con Longo  e Isgrò che tentano di impensierire Saitta con due tiri da fuori. Igea Virtus al 10′ spreca una ghiotta occasione con Lescano, sugli sviluppi di un cross e dopo una ribattuta i area la palla arriva sulla testa dell’attaccante con il pallone che termina a fin di palo.

Al 27′ Igea ancora vicina alla rete, con palla in verticale di Lanza per Iscgrò che si invola in area tallonato da un difensore, tiro deviato in angolo. Al 29′ punizione velenosa di Evola con Inferrera che devia fuori area.

Igea Virtus in vantaggio al 32′, stadio d’Alcontres-Barone in delirio: cross dalla destra di Lanza e preciso colpo di testa del bomber Facundo Lescano che batte Saitta e va a festeggiare assieme ai tifosi giallorossi il suo dodicesimo sigillo stagionale.

Al 45′ sfiora il raddoppio ancora Isgrò che va solo in area di rigore con il tiro che termina di poco fuori.

Dominio dell’Igea Virtus nella prima frazione di gara. Padroni di casa vicini al gol del raddoppio in diverse occasioni con Isgrò e Lescano pericolosi durante tutto l’arco del primo tempo.

Nella ripresa, rientrano gli stessi 22 della prima parte di gara. In avvio, Igea subito pericolosa, sugli sviluppi di un  lancio lungo per Isgrò che si invola solo in area, si accentra ma sbaglia tentando un pallonetto che scavalca il portiere ma non il difensore che spara fuori.

Primi cambi tra le fila gelesi, in campo Bulades per Scerra e Kosovan rileva Bonanno. Al 10′ si sveglia il Gela, facendosi pericoloso con il tiro velenoso di poco alto sulla traversa di Bruno.Primo cambio per l’Igea Virtus Al 15′ Dalia entra in campo al posto di Mosca.

Al 18′ Mister Infantino, butta dentro Montalbano per Evola, è il terzo ed ultimo cambio per il Gela.

 Al 20′ grande occasione per Longo che dopo aver controllato splendidamente la sfera in area di rigore, calcia a lato di un soffio. Al 35′ tenta il Gela, Montalbano si gira in area ma la palla termina tra le braccia di Inferrera. Al 37′ cambio Igea,  Longo per Di Grazia. Al 40′ il pareggio del Gela, lancio di Bruno per Candiano che insacca al volo in spaccata, per la rete dell’ 1-1. Nella mischia finale al 45′ anche Crinò che prende il posto di Isgrò.

Ultimi cinque minuti di recupero, all’insegna dei vani affondi finali dell’Igea con il Gela che si difende con le unghie e i denti. Passato il 95′ finisce 1-1, il derby siciliano di serie D del girone I,  un risultato che sta stretto ai giallorossi che dovevano sicuramente essere più cinici sotto porta. Un pareggio che sta stretto al gruppo di Raffaele per quanto visto in campo nei 95′ di gioco.

CLASSIFICA SERIE D GIRONE I 
SQUADRA PT G V N P F S DR MI
vittoria Sicula Leonzio 49 23 15 4 4 35 18 17 4 Grafico classifica progressiva
vittoria Cavese 1919 47 23 14 5 4 37 18 19 2 Grafico classifica progressiva
pareggio Igea Virtus Barcellona 45 23 13 6 4 38 17 21 -2 Grafico classifica progressiva
vittoria Rende 44 23 13 5 5 39 26 13 -3 Grafico classifica progressiva
pareggio Città Di Gela 41 23 11 8 4 35 20 15 -4 Grafico classifica progressiva
vittoria Turris Calcio 37 23 11 4 8 29 22 7 -10 Grafico classifica progressiva
pareggio Palmese 37 23 10 7 6 34 26 8 -10 Grafico classifica progressiva
pareggio Calcio Pomigliano 34 23 9 7 7 27 23 4 -11 Grafico classifica progressiva
pareggio Gladiator 1924 32 23 9 5 9 27 31 -4 -15 Grafico classifica progressiva
sconfitta Sancataldese Calcio 32 23 9 5 9 25 30 -5 -15 Grafico classifica progressiva
sconfitta Frattese 31 23 8 7 8 37 26 11 -14 Grafico classifica progressiva
vittoria Città Di Gragnano 31 22 7 10 5 34 27 7 -11 Grafico classifica progressiva
pareggio Aversa Normanna 28 22 6 10 6 21 25 -4 -18 Grafico classifica progressiva
pareggio Polisportiva Sarnese 1926 19 23 4 7 12 20 35 -15 -28 Grafico classifica progressiva
sconfitta Roccella 18 23 4 6 13 20 36 -16 -27 Grafico classifica progressiva
pareggio Castrovillari Calcio 17 23 3 8 12 27 36 -9 -28 Grafico classifica progressiva
sconfitta Sersale Calcio 1975 8 23 1 5 17 13 45 -32 -39 Grafico classifica progressiva
sconfitta Due Torri (-8) 4 23 3 3 17 9 46 -37 -33

 

 

 

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.