Condividi:

“Nel Decreto Sostegni ho ritenuto doveroso porre la mia attenzione al settore dello sport e con esso alle strutture sportive che stanno vivendo come molte altre categorie, una grande sofferenza, gravata anche da grandi costi fissi pagati anche nei periodi di inattività forzata.
Per tale ragione ho ritenuto opportuno impegnare il Governo a valutare, nel prossimo Decreto Sostegni Bis, un finanziamento a fondo perduto attraverso un sistema di voucher con un duplice obiettivo: Da un lato ristorare il cittadino che non ha potuto usufruire del servizio presso le strutture sportive del territorio nazionale a causa della chiusura forzata, nonostante la spesa anticipata in abbonamento della durata di diversi mesi (se non per tutto l’anno),
dall’ altro aiutare l’esercente evitando che, nel tentativo di fare recuperare il periodo non usufruito al proprio iscritto, riparta in pratica senza fare nuovi incassi.

Ho inoltre chiesto al Governo di valutare l’opportunità di assicurare, con successivi interventi anche normativi, sgravi fiscali, incentivi e aiuti economici, per supportare gli operatori economici nella ripresa delle loro attività e i cittadini nel soddisfacimento dei propri bisogni di benessere fisico.
Spero che il Governo – conclude la deputata- dia seguito a questo impegno per permettere alle strutture sportive di poter ripartire in piena serenità.
L’attività sportiva è una disciplina troppo importante ed abbiamo il dovere di garantire gli strumenti che permettano un’adeguata ripresa del settore”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.