Condividi:

“Il reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto (Me), pronto da mesi, non è mai entrato in funzione. Mentre in tutta la Sicilia i pazienti attendono di essere ricoverati e gli ospedali vanno in sofferenza e rischiano il collasso, i dieci posti previsti per quel reparto sono fermi: sarebbero stati spesi dalla Regione più di 2 milioni di euro”.

E’ quanto afferma Riccardo Nencini, senatore e presidente del Psi, che aggiunge: “Apprendiamo dagli organi di stampa che gli impianti di areazione utili ad attivare il reparto non sarebbero a norma e che respiratori, ventilatori polmonari, monitor per controllare i parametri vitali dei pazienti e attrezzature mediche destinate al Covid Hospital siano rimasti accatastati e abbandonati in sgabuzzini per mesi. E’ pronta una interrogazione parlamentare indirizzata al Ministro della Salute, Roberto Speranza, per sapere quali siano le iniziative da intraprendere per poter riattivare urgentemente il reparto. E’ inconcepibile che, dopo che sono stati spesi fondi pubblici ingenti, se le condizioni di salute di un paziente peggiorassero, questo dovrebbe essere trasferito in un altro ospedale”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.