Condividi:

Milazzo è uno dei 58 Comuni della provincia di Messina (92 in tutta la Sicilia) che tornerà, da domani – sabato 15 gennaio – ad essere “zona arancione” sino al 26 gennaio.

La decisione è stata formalizzata dal presidente della Regione, Musumeci in una ordinanza che recepisce la proposta del dipartimento regionale Asoe, per contenere i contagi da Coronavirus nei territori coinvolti.
I Comuni interessati dal provvedimento nel messinese sono i seguenti: Acquedolci, Alì Terme, Capri Leone, Caronia, Castell’Umberto, Castroreale, Cesarò, Falcone, Francavilla di Sicilia, Furci Siculo, Furnari, Gaggi, Giardini Naxos, Gioiosa Marea, Gualtieri Sicaminò, Letojanni, Librizzi, Lipari, Mazzarrà Sant’Andrea, Merì, Milazzo, Militello Rosmarino, Monforte San Giorgio, Montalbano Elicona, Naso, Nizza di Sicilia, Novara di Sicilia, Oliveri, Pace del Mela, Pagliara, Patti, Roccalumera, Roccavaldina, Rodì Milici, Rometta, Santa Lucia del Mela, Savoca, San Filippo del Mela, San Fratello, San Teodoro, Sant’Agata di Militello, Santa Teresa di Riva, Santo Stefano di Camastra, Saponara, Scaletta Zanclea, Sinagra, Spadafora, Taormina, Terme Vigliatore, Torregrotta, Tortorici, Tusa, Venetico e Villafranca Tirrena. Ad essi si aggiunge la città di Messina.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.