Condividi:

Due tragedie di bagnanti che perdono la vita a distanza di meno di 24 ore a causa di malore e arresto cardiaco, il primo ieri pomeriggio nella spiaggia di Mortelle, un cinquantenne non ancora identificato, il secondo mentre stava camminando sulla battigia, Rosario Zingales 87 anni deceduto a Sant’Agata di Militello.

Secondo ricostruzioni, il cinquantenne messinese stava nuotando quando, con ogni probabilità, è stato stroncato da un malore che non gli ha lasciato scampo. Si indaga sulla causa, ma le ipotesi al vaglio delle autorità sono attualmente congestione o infarto.

Momenti di vero panico e paura ieri nella spiaggia di Mortelle per i tanti bagnanti alla ricerca del relax del fine settimana, imbattutisi nel dramma della morte dell’uomo.

Sul luogo dopo la segnalazione in stazione, sono intervenuti i Carabinieri per i rilievi del caso. Senza esito, invece, l’intervento del personale sanitario del 118, quando l’ambulanza ha raggiunto la spiaggia, l’uomo era già spirato. Trasferito all’obitorio dell’ospedale Papardo il cadavere dell’uomo, nell’attesa di risalire all’identità del soggetto.

Paura e lacrime anche sulla costa santagatese stamane, dove a perdere la vita per un probabile arresto cardiaco, è Rosario Zingales 87 anni, pescatore da una vita, che stava passeggiando come ogni mattina sulla battigia.

L’ allarme è stato lanciato da alcuni bagnanti ed immediato è stato l’arrivo del 118, ma i medici hanno solo potuto  constatare il decesso. Sul posto intervenuti i Carabinieri, Guardia Costiera e Polizia Locale di Santì’Agata Militello.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.