Condividi:

In vista delle elezioni amministrative in programma il prossimo 4 ottobre, arriva nella mattinata di oggi il disimpegno alla candidatura del M5S di Carmelo Ceraolo, attuale presidente del circolo di Legambiente del Longano. Al momento quindi restano due i candidati ufficiali alla corsa per la poltrona di sindaco della città, Antonio Mamì per il centro-sinistra e Pinuccio Calabrò per il centro-destra, anche se si attende un terzo nome proposto da liste civiche. 

“A causa di sopraggiunte riflessioni, in parte determinate dalla sensibile mutazione delle priorità personali, sociali e di impegno civico innescate dall’inaspettata pandemia, ho maturato, sia pure con un certo travaglio, – spiega Carmelo Ceraolo la convinzione di non partecipare come candidato a sindaco alla prossima tornata elettorale.

In questi ultimi mesi, infatti, la mia prospettiva ha subito un riposizionamento di visuale, riportandosi verso temi a me congeniali perché facenti parte della mia personale formazione, e facendo tornare prepotentemente centrale l’impegno ecologista. Sono dispiaciuto per tale scelta ma in questo momento la mia vocazione – conclude – mi renderebbe poco incline ad affrontare con il giusto e meritato entusiasmo una campagna elettorale difficile e dunque impegnativa. Resto comunque disponibile a dare, ove occorra, il mio contributo”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.