Condividi:

Arrivano i primi dati, anche se a rilento sul sito del Comune (26 sezioni con dati definitivi su 48) e dai Comitati elettorali dei tre candidati Sindaci, in merito ai voti delle liste, partiti in cui concorrono oltre 355 candidati consiglieri per 24 scranni nel civico consesso della città del Longano.

Delle 15 liste presentate nelle tre coalizioni, spiccano al momento Forza Italia e Diventerà Bellissima, nel centro-destra con rispettivamente il 14,47 e l’11,18 per cento. A seguire nella stessa coalizione, dovrebbero superare lo sbarramento del 5 per cento, la lista Azzurri con oltre il 10 per cento, Fratelli D’Italia verso l’8 per cento, #NoiCiSiamo con il 7,50 per cento.

Nella coalizione del centro sinistra a sostegno del candidato sindaco Antonio Mamì, a quest’ultimo avendo superato il quorum del 20 per cento spetterebbe un posto in Consiglio. Buona affermazione anche per la lista Movimento Città Aperta, che ha ben trainato la coalizione, con al momento la percentuale più alta della coalizione, che si aggira sul’8,50 per cento. Dietro il Partito Democratico verso il 7 per cento. Fuori al momento dal Consiglio il Movimento Cinque Stelle con il 4,30 per cento.

Superano il quorum altre tre liste della coalizione di centro-destra Prima il territorio con oltre il 6%, Barcellona al centro il 5,60 per cento e Calabrò Sindaco il 5,04 per cento. Non supera al momento il quorum la lista di Vox Italia del candidato Sindaco Giuseppe Sottile, che si attesterebbe al 4,80. Infine nel centrodestra non sembra possano farcela a superare la quota del 5 per cento anche Alleanza per Barcellona (4,60), Barcellona Città Viva (3,70) e la Lega (1,31).

In base a questi numeri si pronostica questa ripartizione: Forza Italia sarebbe il primo partito in città, piazzando dai 4 ai 5 consiglieri. Tra i più votati in lista il deputato regionale FI, Tommaso Calderone, a seguire gli ex assessori comunali Angelita Pino, Angelo Paride Pino e Tommaso Pino. Nel movimento di Diventerà Bellissima, come da pronostico spicca l’ex assessore Ilenia Torre, dietro Carmelino Giunta e Agostina Recupero. Mentre nella lista collegata a Forza Italia, denominata Azzurri per Barcellona, ottimi consensi per Carmelo Pino, Gianfranco Benenati e Fabiana Bartolotta, che dovrebbero ricoprire 3 posti. Infine il centrodestra, dovrebbe avere supporto in Consiglio con Fratelli D’Italia, qui va verso la riconferma Melangela Scolaro, ed uno tra Sebastiano Miano e Alessandro Nania. Mentre per Prima il Territorio, dovrebbero toccare due seggi, con Catalfamo e Perdichizzi in lizza. Gioia anche per la lista #Noicisiamo con due seggi, al momento entrano Catalfamo e Lepro. Anche le altre liste civiche collegate alla coalizione, si tirano un seggio per parte, Barcellona al centro, stacca La Malfa, Alleanza per Barcellona si riconferma Molino e Calabrò Sindaco con Zarcone.

Nel centro-sinistra, tre seggi spetterebbero al Movimento Città Aperta, un posto per Antonio Mamì, dovrebbe riconfermarsi l’ex assessore della giunta Collica e consigliere uscente Raffaella Campo e al fotofinish se la giocano Maio e Sidoti.

Infine due seggi anche al Partito Democratico, dove si profila la riconferma di David Bongiovanni e il rientro in Consiglio di Lorenzo Gitto.

RIPARTIZIONE DEI SEGGI AL CONSIGLIO COMUNALE – BARCELLONA POZZO DI GOTTO  (Percentuali parziali – aggiornati alle ore 3.20)

  1. Forza Italia                          14,40 %     –   4  seggi

2. Diventerà Bellissima             11,80 %   –    3 seggi

3. Azzurri per Barcellona           9%         –  3 seggi

4.Fratelli D’Italia                          8%        – 2 seggi

5. Movimento Città Aperta           7.95%    – 2 seggi

6. #NoiCisiamo                            7.56%  –  2 seggi

7. Partito Democratico                  6.25% – 2 seggi

8. Prima il Territorio                       5.99% – 2 seggi

9. Barcellona al centro                  5.59% – 1 seggio

10. Alleanza per Barcellona          5.34% – 1 seggio

11. Calabrò Sindaco                     5.20% – 1 seggio

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.