Condividi:

Le condizioni delle strade dell’ex Asi (oggi Irsap) ricadenti nell’area industriale di Milazzo sono state al centro di una riunione nell’aula consiliare del Comune di San Pier Niceto tra il Commissario Straordinario dell’Irsap Maria Grazia Brandara, le amministrazioni comunali del territorio, il comitato delle aziende del territorio la Città metropolitana e l’Autorità portuale.

L’incontro, promosso da Peppe Maimone, presidente dell’associazione ambientalista Adasc, getta le basi per un dialogo interlocutorio fra soggetti pubblici al fine di affrontare e superare le criticità ed emergenza dell’area di Milazzo in termini di vivibilità, sicurezza e modernizzazione messe in evidenza dal portavoce del Comitato spontaneo per la zona industriale di Milazzo, Pino Galluzzo e favorire così il decoro dell’area industriale di Milazzo, cuore dell’economia del territorio e il potenziamento delle attività produttive insediate. Entro un mese il progetto per l’importo di 2.600.000 verrà reso esecutivo e trasferito alla città metropolitana per i fondi del masterplan. Entro 4 mesi verrà celebrata la gara è finalmente verranno realizzati degli interventi per la sicurezza e il decoro dell’asse stradale. Il commissario accompagnata da Peppe Maimone e Assunta Sciacca dell’ADASC ha fatto un sopralluogo dell’intera area e ha toccato con mano la mancanza di sicurezza decoro dell’area. L’autorità portuale è disponibile ad effettuare interventi nell’area di propria pertinenza. È stata anche ribadita la possibilità di siglare un protocollo d’intesa con i comuni per l’istallazione di autovelox e i fondi ottenuti dalle contravvenzioni destinarli alla manutenzione stradale. L’IRSAP purtroppo si trova in una situazione economica problematica con minori trasferimenti da parte della regione e centinaia di mila euro di debiti oltre ad avere crediti da parte dei comuni.

La gestione dei rifiuti deve essere di competenza dei comuni mentre lo scerbamento a carico di Irsap.

“Sono soddisfatto dell’incontro, ha dichiarato Peppe Maimone presidente ADASC – finalmente tutti i soggetti coinvolti si sono seduti intorno ad un tavolo per discutere di interventi concreti per ridare sicurezza e decoro ad una zona che può rappresentare un volano economico e occupazionale dell’intero comprensorio nel pieno rispetto dell’ambiente. L’impegno, la determinazione del commissario IRSAP On. Brandara e il finanziamento di ben 2.600.000 euro sono elementi che danno speranza ad un territorio che attende da anni risposte”.
.

Per Alessandro Cambria, assessore alle attività produttive del Comune di San Pier Niceto: “Incontro proficuo con il commissario straordinario On. Brandara, le aziende, la città metropolitana, le amministrazioni comunali e l’autorità portuale.
Gli interventi sono indispensabili per rilanciare l’economia del territorio e dare sicurezza e decoro. L’auspicio è quello di attrarre investitori per l’insediamento di attività produttive compatibili con il territorio”.

Infine per Pino Galluzzo del Comitato delle Aziende dell’area interessata: “Prendiamo atto delle difficoltà dichiarate in cui vessano gli enti preposti e ringraziamo l’on blandara per essere stata presente sul territorio per farsi carico delle emergenze della zona Irsap, ci auguriamo che si porti avanti in tempi brevi l’emergenza e che si porti a buon fine il progetto dell’asse viario da inserire nel patto per il sud. Il problema della zona industriale di Milazzo è un problema di una intera comunità e non solo delle imprese ,ogni giorno vi transitano lavoratori e cittadini di tutti i comuni che rischiano la vita a causa di un asse viario ormai distrutto.esiste un serio problema igienico sanitario e questo non si può rimandare .Pertanto ci auguriamo risoluzioni in tempi accettabili , noi faremo la nostra parte ma non staremo di certo a guardare eventuali altre inerzie”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.