Condividi:

Non è stata una giornata come tutte le altre oggi per le mamme e non solo della scuola materna di Furnari, impegnate insieme ai bambini, corpo docente e personale scolastico nello screening dei tamponi rapidi effettuati dall’Usca di Barcellona, gli operatori con le tute bianche visti come ‘astronauti’ dai piccoli.

Le immagini e le sensazioni rimaste nelle menti e nei cuori di questa giornata vengono raccontate in una lettera, con lo scopo anche di ringraziare il Dirigente dell’I.C. Novara di Sicilia, la vice preside e il Sindaco di Furnari  oltre tutti gli operatori sanitari.

“La nostra storia comincia con un appuntamento con “gli astronauti”, quelli con la tuta bianca che si puliscono il naso con dei cotton fioc perché usano fare così sulle loro navicelle spaziali, che sono simili alle autoambulanze.

Un sabato qualunque la nostra vita viene stravolta perchè due maestre del nostro plesso della materna di Furnari sono risultate positive. Da lì parte la solidarietà e vicinanza verso le maestre, chiunque esse siano, perché la nostra comunità è stata sempre unita e solidale verso il prossimo (vedi la raccolta e distribuzione immediata di beni di prima necessità alla famiglia con 4 figli coinvolta nell’incendio di Messina qualche settimana fa). Qualcuno di noi, preso dallo sconforto, si è fatto una colpa per aver continuato a far frequentare la scuola materna ma per la comunità di Furnari la scuola è un diritto e coincide con il luogo più sicuro in fatto di sicurezza.

I bambini hanno imparato tranquillamente a seguire il percorso sulle strisce e a entrare da soli, a igienizzarsi le manine, a sedersi al loro posto segnato da un distintivo, ad avere cura del prossimo ed eventualmente starnutire nel gomito e sono felici di potersi rivedere ogni giorno in presenza. Nei loro occhi troviamo serenità e gioia all’uscita da scuola. La nostra fiducia è riposta nella scuola: docenti, responsabile di plesso e collaboratori perchè come mamme e nonne, con grande dedizione, li accolgono ogni mattina con canzoncine e amuchina, trasformando in gioco quelli che sono i risvolti negativi di questo virus. Questa mattina i bimbi hanno incontrato gli operatori dell’Usca di Barcellona, “gli astronauti” così definiti dai bambini. I bambini si salutavano dalle loro macchine in fila: timide manine venivano fuori dal finestrino per salutarsi, li fuori anche le maestre da lontano li salutavano e li rassicuravano: a loro un grande grazie, siete state speciali! Facciamo tanti auguri alle maestre positive, chiunque esse siano, affinché possano rimettersi presto e tornare a scuola come una grande famiglia. Grazie al Dirigente dell’I.C. Novara di Sicilia, alla vice preside e al Sindaco di Furnari perché ci hanno messo a nostro agio, si sono prodigati con grande dedizione affinché venissero sottoposti al tampone in un luogo discreto e nel minore tempo possibile. La comunità di Furnari è una grande famiglia, grazie a quanti con messaggi hanno espresso solidarietà e vicinanza.

Siamo felici che oggi tutti i tamponi rapidi siano risultati negativi e non pensiamo sia un caso, siamo stati fortunati, certamente, ma siamo stati tutti molto bravi a rispettare le regole ed il sistema ha funzionato. Continuiamo così! Ci rivedremo dopo l’esito del tampone molecolare, andrà tutto bene! I genitori dei bimbi delle tre sezioni della materna di Furnari”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.