Condividi:

Non è mancata la replica del sindaco Maurizio Crimi, dopo l’appello-segnalazione degli anziani di Tonnarella che chiedono un centro diurno come punto di riferimento sociale e ricreativo in vista dell’inverno. 

In una nota diffusa stamane, dopo l’articolo pubblicato e diffuso dalla nostra Testata, il primo cittadino Crimi, fa il punto della situazione in merito alla questione: “La vecchia ubicazione utilizzata dagli anziani per le ore di svago quotidiane, era localizzata presso la scuola media o ex delegazione di Tonnarella.
La situazione pandemica che stiamo attraversando e i protocolli di emergenza in atto non consentono di destinare i locali della scuola media cosi come avveniva in passato.
L’amministrazione ha individuato un immobile sito sopra la scuola dell’infanzia di Tonnarella, da decenni lasciato in totale abbondono. Sono stati effettuati i primi interventi di ripristino e sanificazione. Sono stati, altresì, pianificati degli interventi di ristrutturazione straordinaria, tra questi il montaggio di nuovi infissi, inesistenti da tempo immemore e la rimessa in funzione dell’impianto elettrico.
I rallentamenti sono imputati alle solite carenze finanziarie, ma siamo prossimi ad effettuare gli interventi del caso. Nelle prime battute era stata individuato altro immobile che però non è stato ritenuto confacente dagli anziani di Tonnarella.
A breve avremo un nuovo centro per gli anziani che sarà totalmente affidato ai diretti interessati e di proprietà comunale mettendo in funzione uno stabile da oltre un decennio abbandonato a se stesso.
Si tenga presente che fino a quanto permarrà la situazione di emergenza sanitaria, l’immobile non potrà essere utilizzato da nessuno”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.