Condividi:

Una donna solare, buona e piena di vita, a soli 56 anni, la vita di Rosanna Giaimis, viene stroncata dal virus con cui lottava da settimane al Papardo di Messina.

A piangere la triste e prematura scomparsa, l’intera comunità di Tonnarella, località balneare del comune di Furnari, e i tanti amici e colleghi che hanno inondato di messaggi e ricordi la bacheca social della donna.

A ricordarla con parole cariche di amore e lacrime i diversi colleghi, dei vari uffici postali, specie gli operatori dell’ultimo Ufficio Postale di Olivarella-Corriolo che la 56enne dirigeva da anni, dopo l’esperienza a Patti.

Una dirigente distintasi sempre per i grandi valori umani e professionali verso l’utenza, ed anche per il clima di rispetto ed armonia che creava nell’ambiente di lavoro.

I sentimenti di dolore e rabbia da parte dei dipendenti che lavoravano al suo fianco all’Ufficio postale e ne hanno ricordato l’impegno e la bontà d’animo.

La 56enne colpita dal Covid a gennaio, ha lottato insieme allo staff medico e sanitario del nosocomio messinese, senza ottenere l’epilogo sperato.

E’ in programma per domani alle ore 16, una veglia di preghiera in suffragio della donna, nella Chiesa SS. Maria di Trapani di Tonnarella, dove abitava e in cui tutta la cittadina era legata alla sua famiglia distrutta dalla dipartita.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.