Condividi:

Finalmente dopo un decennio, l’incrocio di S. Filippo del Comune di Furnari, zona particolarmente pericolosa, scenario di numerosi e gravi incidenti stradali, realizzato dalla RFI in occasione del raddoppio ferroviario, passa ad ANAS.

Si tratta di una vicenda che risale al 2002. A causa delle solite pastoie burocratiche, la consegna dell’opera, passaggio essenziale per la realizzazione di una rotatoria, non era mai avvenuta nonostante i tentativi compiuti dalle diverse amministrazioni nel corso del tempo.
L’amministrazione Crimi, a differenza dei suoi predecessori, ha intrapreso il percorso del coinvolgimento delle istituzioni nell’ottenimento di questo importantissimo obiettivo per la comunità furnarese. La scelta ha avuto successo.
“Dopo alcune conferenze dei servizi inconcludenti – spiega il sindaco Maurizio Crimi – tra RFI, ANAS e Comune, il Sindaco Crimi ha investito della questione direttamente la Prefettura che da subito ha assunto una posizione chiara a favore del Comune di Furnari nella direzione della consegna dei lavori da RFI ad ANAS e realizzazione della rotatoria in luogo del pericoloso incrocio.
Da ultimo, il primo cittadino del Comune di Furnari, ha chiesto la convocazione di un tavolo tecnico al Sindaco della Città Metropolitana di Messina, Cateno De Luca, il quale ha subito provveduto convocando le parti RFI, ANAS e Comune di Furnari, in data 16/02/2021.
Le conclusioni e gli intendimenti tra le parti consacrati in un atto scritto, sono storiche per la comunità furnarese. Un obiettivo a cui si aspirava da oltre un decennio: preso atto dell’avvenuta consegna del tratto di strada interessato dall’incrocio da RFI ad ANAS, quest’ultima provvederà a stretto giro a mettere in sicurezza l’incrocio con opportuna segnaletica e progettazione della rotatoria in luogo dell’attuale intersezione; la Città Metropolitana di Messina, per tenace intendimento del Sindaco De Luca, presente al tavolo tecnico unitamente al Dott. Roccaforte, finanzierà i costi di realizzazione che ammonterebbero a circa 500.000,00 euro. Assicurano le parti che i tempi di realizzazione degli obiettivi prefissati saranno brevi”.

Infine esprime grande soddisfazione, il sindaco di Furnari che vede: “Il concreto approssimarsi della fine di un’odissea che dura dal 2002”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.