Condividi:

Buone nuove sul contagio nella cittadina furnarese, dopo l’allarme scattato stamane con la positività di due maestre nella scuola dell’Infanzia. Dal Comune, sembrano confortanti i dati giornalieri derivanti da comunicazioni ufficiali dell’Autorità Sanitaria.
“Tuttavia, da informazioni attendibili, – si legge nella nota – alcuni dei soggetti positivi sottoposti a tampone hanno avuto il responso di negatività che l’Asp deve ancora notificare. Se ne desume che, i valori indicati nel prospetto, allo stato, devono essere considerati a ribasso”.

A Furnari, in definitiva, rimangono stabili i numeri, con dieci in isolamento e sei positivi. Infine in merito alle due docenti positive, il sindaco Maurizio Crimi ha rassicurato la comunità, con una nota nel pomeriggio in cui spiega: “Dai contatti avuti con il Dirigente scolastico, si è appresa della positività di due docenti della scuola dell’infanzia di Furnari. Si attendono le comunicazioni di rito dell’Autorità Sanitaria. La situazione creatasi è sotto controllo. Sono in corso le identificazioni dei soggetti che hanno avuto contatti diretti. I provvedimenti d’isolamento domiciliare sono in corso di attuazione. Sento il dovere di rassicurare la cittadinanza sul fatto che l’intera vicenda è ampiamente monitorata. I plessi scolastici, già chiusi in via preventiva, lo rimarranno fino a lunedì 16/11/2020; i successivi provvedimenti saranno presi lo stesso giorno di lunedì; si sta predisponendo sul territorio comunale, in collaborazione con USCA, un luogo per l’effettuazione dei tamponi a tutti i soggetti seguiti dal punto di vista sanitario; un gruppo di volontari è pronto per sopperire alle esigenze dei nuclei famigliari in difficoltà in quanto sottoposti a isolamento. Sono sicuro che tutto si risolverà per il meglio e senza troppi strascichi. Occorre la collaborazione di tutti. Comportiamoci come una grande famiglia evitando di puntare il dito su chicchessia. Diamoci reciprocamene una mano”.

Mentre nel comune di Rodì Milici, il sindaco Eugenio Aliberti la situazione sembra stabile, con un solo nuovo affetto da Covid-19, quest’ultimo da giorni in in isolamento domiciliare. I positivi totali nel piccolo comune collinare raggiungono quota quattrodici.

Infine anche a Terme Vigliatore il contagio è sotto controllo, con ventisei positivi. Intanto sono previsti per la giornata di domani gli screening con tampne rapido, dopo l’allarme nelle scuole di San Biagio e Vigliatore che ha portato il primo cittadino Domenico Munafò alla chiusura degli istituti cittadini.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.