Condividi:

Il gruppo consiliare ‘Furnari che Vogliamo’, chiede lumi ai responsabili comunali e al Sindaco in merito alla percentuale di raccolta rifiuti differenziati raggiunta nell’anno 2020.
Nell’interrogazione proposta dai consiglieri si legge: “Premesso che ogni anno l’Assessorato per le autonomie Locali e la Funzione pubblica di concerto con l’Assessore per l’economia, emette un decreto per il riparto delle risorse destinate ai comuni che hanno superato la soglia del 65% di raccolta differenziata in materia di rifiuti solidi urbani;
considerato che già per gli anni 2018 e 2019 il Comune di Furnari, per il mancato raggiungimento dell’obiettivo, ha perso un contributo di circa (100.000 euro) che grava sulle tasche dei cittadini in termini di tassa rifiuti (TARI).

I consiglieri in definitiva, chiedono: “di conoscere la percentuale di raccolta differenziata che il Comune di Furnari ha raggiunto nell’anno 2020”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.