Condividi:

Firmata nei giorni scorsi la Convenzione tra il suo Presidente, dott. Roberto Materia, e il Direttore Generale dell’Assessorato regionale all’Agricoltura, dott. Carmelo Frittitta, la macchina organizzativa del GAL Tirrenico “Mare, Monti e Borghi” accelera i tempi per dare avvio alla nuova fase operativa.

La sottoscrizione della convenzione, infatti, è stata l’occasione per il Presidente e per il Direttore del GAL Tirrenico “Mare, Monti e Borghi”, Arch. Sauerborn, di fare il punto della situazione attuale e per definire le prossime iniziative.
Il primo impegno richiesto da parte dell’Autorità di Gestione del FEASR è la presentazione di una sintesi del Piano di Azione Locale (PAL) con la scansione temporale delle fasi esecutive del PAL sino al 2023; in questo quadro saranno definiti, dunque, i primi bandi che saranno pubblicati, le azioni di animazione e le attività di divulgazione che il GAL avvierà sia col proprio personale sia con quello che sarà ulteriormente selezionato in base alla specifica competenza in coerenza con le misure del PSR.
Intanto è stata avviata la sistemazione delle sedi operative a Barcellona Pozzo di Gotto e a Furnari che, una volta attrezzate, dovrebbero essere aperte al pubblico sin dalla fine di maggio, mentre sono quasi definiti il Regolamento e l’Avviso per la costituzione dell’Albo fornitori che sarà pubblicato sul sito internet del GAL immediatamente dopo la sua approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione.
“Per l’8 maggio, poi, è programmata una riunione a Palermo con tutti i sindaci, presso l’AdG del FESR, per la definizione delle risorse FESR – €. 1.100.000,00 – alle quali, tramite il GAL, potranno accedere i Comuni aderenti già provvisti di progettazioni esecutive per finanziare le cosiddette azioni territorializzate nel quadro della procedure CLLD (Community Led Local Development -Strategia di Sviluppo Locale Partecipativo).
Infine, ma non per ultimo, sarà un “Think Thank” quello che nel cuore dell’estate dovrebbe vedere la luce e che sarà attivato grazie al coinvolgimento degli attori e gestori del territorio, un contenitore di idee che si prefigge di sviluppare la Governance del GAL Tirrenico.
L’idea, è il caso di ricordarlo, è emersa ed è stata ampiamente condivisa nel corso dell’ultima riunione dei sindaci e dei partner privati del GAL che si è recentemente svolta per fare un’ampia ricognizione della situazione del GAL e delle sue prospettive”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.