Condividi:

Si è svolta nella giornata di ieri, la prima assemblea dei soci del GAL Tirrenico Mare Monti e Borghi, con la regia della nuova governance nominata il 26 marzo.

In apertura e prima dell’inizio dei lavori il neo presidente Girolamo Bertolami, ha voluto ricordare il compianto e già presidente del GAL, Roberto Materia, con anche un minuto di silenzio.

Dopo i saluti e il rinnovo dei ringraziamenti per la sua elezione, il presidente ha inviato il direttore del GAL, arch. Roberto Sauerborn, a presentare all’assemblea il nuovo Piano di Azione con le modifiche proposte, frutto della concertazione svolta nei mesi scorsi, anche in remoto, alla luce della condizione pandemica e della necessità di dare nuovo impulso all’azione del GAL e, così, a tutto il territorio. L’Assemblea, ha visionato con attenzione e così condiviso le proposte e, dopo un costruttivo dibattito, ha approvato all’unanimità la variante al Piano di Azione Locale.

Durante i lavori sono stati anche affrontati i temi proposti dai sindaci in vista sia della prosecuzione che della nuova programmazione comunitaria, oltre che del PRRN grazie ai quali la Sicilia avrà un nuovo apporto di risorse a cui i GAL si sono già candidati quali organismi intermedi fondamentali per lo sviluppo sostenibile del territorio.

Ulteriore argomento dell’incontro anche le dotazioni rese disponili grazie al GAL sul FESR per circa ulteriori € 2.500.000,00 (oltre i €3.170.000,00 da attuare dal GAL in ambito PSR) a favore dei comuni del GAL e che saranno oggetto dei bandi “a progetto” per il settore idrogeologico e l’efficientamento energetico degli immobili pubblici. Infatti, nei giorni scorsi é giunta al GAL la conferma della disponibilita già di €. 1.000.000,00 sull’asse 5.1.1 del FESR e il Presidente Bertolami, assessori del comune di Oliveri e il direttore Sauerborn sono stati a Palermo per concertare le azioni a favore dei progetti contro il dissesto idrogeologico di alcuni comuni.

Quella di ieri, é stata anche l’occasione per affrontare tutti gli argomenti che saranno attuati in totale e condivisa concertazione a cui sia il presidente Gino Bertolami che il vice presidente Michele Cappadona, intendono fare continuo e positivo riferimento, unitamente all’Ufficio di Piano, avendo già preso l’impegno, congiuntamente, di essere presenti, con gli altri componenti del CdA che potranno, almeno ogni giovedì pomeriggio presso la sede operativa di Furnari, per incontrare i soci e i partner del comprensorio e per pianificare le prossime azioni.

Ora, si rimane in attesa del riscontro da parte dell’AdG FEASR sulla variante, che sappiamo sarà velocissimo, per un nuovo incontro pubblico del GAL con il territorio per presentare le singole azioni.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.