Inaugurata nel Castello di Spadafora la Mostra “ArtÈDonna – pittura, poesia e…”

Macrolibrarsi

E’ stata inaugurata nel pomeriggio di lunedì 23 aprile 2018 nel bellissimo scenario del Castello di Spadafora la Mostra “ArtÈDonna – pittura, poesia e…”. Ben 12 le artiste che espongono i propri dipinti, le fotografie, le sculture, un’opera in ceramica: Loredana Aimi, Sharon Arrigo, Delia Fraumeni, Nunzia Giaimis, Daniela Gitto, Giuseppina Leggio, Maria Marino, Francesca Perina, Manuela Raimondo, Melania Ruggeri, Alessia Russo e Antonella Russo.

Il taglio del nastro è stato fatto dal Vicesindaco della città di Spadafora Tania Venuto e dal Direttore Artistico della Mostra Nunzia Giaimis. Quindi il via al convegno di presentazione dell’evento, moderato da Piero Giacobello, Vicepresidente Unpli Messina che ha sposato questo progetto “in rosa” portandolo a Spadafora, dopo che lo stesso l’aveva apprezzato nella sua prima tappa presso il Villino Liberty di Barcellona Pozzo di Gotto.

Giacobello ha presentato i relatori ed ha informato il numeroso pubblico presente che la Mostra è inserita nella “Primavera Culturale”, manifestazione che vede comune capofila Villafranca Tirrena ed alla quale partecipano con tutta una serie di eventi i comuni di Spadafora, Saponara, Monforte San Giorgio e Venetico.  La già citata Assessore e Vicesindaco di Spadafora Tania Venuto ha portato i saluti istituzionali complimentandosi con gli organizzatori e lodando le artiste.

La Mostra è organizzata dalla Pro Loco di Spadafora e a seguire è intervenuto anche il Presidente della stessa Antonino Miceli, il quale ha sottolineato l’importanza del realizzare eventi simili in una struttura di grande pregio come il bene monumentale nel quale ci si trovava. Altro intervento quello di Cettina Ialacqua per l’Associazione di Volontariato “Eccoci Spadafora”, (che ha curato l’esposizione di bellissimi ricami) e la relatrice ha evidenziato l’importanza del darsi da fare per il prossimo, da sempre punto fondamentale di “Eccoci”.

Molto interessante l’intervento del Direttore Artistico della Mostra, colei che è anche una delle 12 artiste che espongono: Nunzia Giaimis, Vicepresidente della Pro Loco “Nomos di Manno” di Barcellona Pozzo di Gotto ha curato da par suo tutto l’evento sin nei minimi particolari, non lasciando nulla al caso. Nella serata di presentazione ha dato la parola alle artiste che si sono brevemente presentate. Quindi ha illustrato il senso più profondo della mostra, ovvero la Donna, e conseguentemente il discorso è caduto sulla violenza di genere e sulle violenze in senso lato, giungendo alle tante guerre che ci sono nel mondo, che in effetti sono un vero proprio genocidio. Da aggiungere che è della stessa Nunzia Giaimis l’allestimento “Posto Occupato Permanente”, un progress/regress itinerante sul tema della violenza di genere, posizionato in una delle sale del Castello di Spadafora.

La giovanissima musicista Rachele Antonuccio ha allietato il pubblico con alcuni brani alla chitarra. Si è proseguito con un momento di Poesia e la recita di versi da parte della stessa Giaimis, di Maria Morganti Privitera e di Melania Ruggeri. Infine la consegna di targhe ed attestati ed un sostanzioso buffet offerto dalla Pro Loco di Spadafora ha chiuso la serata.

Da segnalare alcune presenze illustri in sala, ovvero la Senatrice Barbara Floridia, il Maestro Orlando Roland Crisafulli, la Presidente dell’Accademia Cube Art Antonella Saracino, oltre ai tantissimi cittadini che hanno potuto apprezzare le tante opere d’arte esposte nelle sale del Castello. Ricordiamo che la Mostra “ArtÈDonna – pittura, poesia e…” rimarrà aperta al pubblico dal fino al 30 aprile 2018 dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 16,00 alle ore 20,00. Con la collaborazione dei ragazzi del servizio civile all’ingresso del Castello sarà possibile firmare la petizione per il riconoscimento della fibromialgia, malattia rara che colpisce sempre un maggior numero di persone e merita di essere attenzionata.