Condividi:

Non si ferma l’articolata ed approfondita attività finalizzata al contrasto al patrimonio della mafia da parte della DIA di Messina che in collaborazione con il  Centro operativo di Catania nelle prime ore di stamane ha inflitto un duro colpo all’imprenditoria mafiosa.

Beni per quattro milioni di euro riferibili, anche per interposte persone, a due imprenditori ritenuti vicini al clan Santa Paola e al clan dei Barcellonesi, sono stati sequestrati e confiscati nel Messinese dalla Dia di Messina con il coordinamento del Centro operativo di Catania.

I provvedimenti hanno interessato alcune importanti attività imprenditoriali del comprensorio di Letojanni e Barcellona Pozzo di Gotto.
L’operazione scaturisce da un attento esame compiuto dagli investigatori della Dia su tutte le attribuzioni patrimoniali sui patrimoni conseguiti dai due imprenditori.

Maggiori dettagli dell’operazione verranno resi noti nel corso in una conferenza stampa che si svolgerà alle ore 10.30 negli gli uffici della Sezione Operativa D.I.A. di Messina, alla presenza dei magistrati inquirenti ed il Procuratore della Repubblica, Guido Lo Forte.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.