Condividi:

E’ rientrata la paura che un uomo di Barcellona fosse disperso a causa del forte maltempo che ha fatto straripare il Torrente Mela, grazie all’intervento dei Carabinieri che hanno rintracciato l’anziano di 65 anni in una frazione opposta all’ultimo avvistamento. L’allarme si faceva insistente sia sul web che tra la gente locale sempre più presa dalla paura, mentre il Coc non smentiva tale possibile esito.  Da notare le difficoltà registrate nelle vie adiacenti alle zone colpite a Barcellona dove tanti curiosi stanno creando problemi alla viabilità.

Situazione critica anche nella zona di contrada Bastione a Milazzo da ore in stato di isolamento a causa dell’esondazione del Torrente Mela. La furia dell’acqua ha portato via: automobili, cassonetti, fango e detriti di ogni genere.

Si segnalano tanti abitanti rimasti bloccati in casa. Danni ingenti e da quantificare tra le abitazioni, magazzini e negozi al pian terreno completamente sott’acqua. Si registrano inoltre problemi anche in via Torretta e via Capuana da sempre alle prime piogge a rischio allagamenti.

Intanto la Protezione Civile ha deciso di far deviare il traffico veicolare all’altezza della via Rio Rosso. Da ore è stato chiuso il ponte di collegamento tra Barcellona e Milazzo, quindi per adesso risulta impossibile transitare  attraverso la via litoranea tra i due comuni.

Infine anche a Merì, situazione molto difficile, con le acque del torrente che in alcuni punti sono andate oltre gli argini. Sulla fascia ionica, esondazione del torrente Pagliara, nel territorio di Furci Siculo. Travolti dalla piena alcuni veicoli. Nei vari territori sono impegnati vigili del fuoco, Protezione civile e forze dell’ordine.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.