Condividi:

Stamani, presso il Salone delle Bandiere del Comune di Messina, si è tenuto il Memorial “Giorgio Boris Giuliano. Educare i giovani alla legalità”, promosso ed organizzato dal Comitato Cittadino “100 Messinesi per Messina 2mila8”, in stretta collaborazione con la Questura di Messina e con l’Istituto di Istruzione Superiore Giuseppe La Farina-Basile, liceo frequentato dal valoroso funzionario della Polizia di Stato vittima della mafia.

Hanno aperto l’evento, con i saluti istituzionali, il Prefetto Cosima Di Stani, il Questore Gennaro Capoluongo, il Vice Sindaco Carlotta Previti ed il prof. Piero Chillè, Coordinatore del Comitato. In prima fila, ospiti d’onore, hanno assistito al Memorial la signora Ines Leotta e la dott.ssa Selima Giuliano, rispettivamente moglie e figlia del dott. Giuliano. Presenti il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Col. Marco Carletti; il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Col. Gerardo Mastrodomenico; per l’Esercito Italiano, l’ufficiale addetto alle Operazioni del Comando Brigata Aosta, Ten. Col. Arturo Sciarrone; il Comandante Supporto Logistico Marina Militare, Cap. Vasc. Gianmarco Lauria; per l’Aeronautica Militare, il Luogotenente Giovanni Capodivento; il Pro-Rettore dell’Università di Messina Giovanni Moschella. Numerosi e partecipativi gli alunni di alcuni istituti scolastici del capoluogo.

Di pregevole valore e di grande interesse gli interventi dei relatori che si sono susseguiti in un dialogo costante con gli studenti, tracciando la figura del funzionario di Polizia, esempio per le generazioni future, uomo dalle grandi capacità professionali ed umane, Medaglia d’Oro al Valor Civile (1980). Sono intervenuti la dott.ssa Rosa Raffa, Procuratore Aggiunto della Repubblica; il prof. Josè Gambino, Presidente del Comitato Scientifico; don Nino Basile, Direttore della Caritas Diocesana; la prof.ssa Giuseppina Prestipino, ex Preside dell’istituto scolastico La Farina-Basile e la professoressa Caterina Celesti, attuale Dirigente Scolastico, nonché le alunne Maria Cristina Cannavò, Sara Squadrito e Maria Isabella Marullo, che hanno preso la parola ripercorrendo la vita ed il coraggio del funzionario della Polizia di Stato.

Moderatrice dell’evento l’avv. Silvana Paratore, Segretario Regionale Sicilia dell’Associazione Tutela Forze di Polizia e, a seguire, il giornalista della Gazzetta del Sud dott. Nuccio Anselmo, che ha condotto il dibattito conclusivo con gli studenti messinesi.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.