Condividi:

Il consigliere comunale Argento, del Movimento 5 stelle, interviene sulle disposizioni dell’ultima ordinanza sindacale contestando il limite di orario per la pratica dello sport e lo definisce inutile oltre che foriero di disagi.

“L’ordinanza del sindaco De Luca, che inasprisce ulteriormente la zona rossa a Messina, prevede anche la riduzione degli orari nei quali è permesso fare sport all’aperto e in forma individuale.

Mentre nelle altre città in zona rossa è comunque consentito fare attività motoria dalle 5.00 alle 22.00, nella nostra sono previste due fasce orarie: dalle 7.00 alle 10.00 e dalle 18.00 alle 20.00.

Questa disposizione rappresenta una limitazione inutile che crea solo disagi e rischi per la salute vista l’impossibilità di allenarsi, specie per chi ne ha necessità, oltre al fatto che, diminuendo gli orari per praticare sport, può causare affollamenti e assembramenti.

Bisogna anche considerare le persone che lavorano e che, quindi, hanno difficoltà a rispettare questi orari.

Dare la possibilità di praticare sport è importante. Fare attività fisica è anche un aiuto fondamentale per migliorare il proprio stato di salute e queste limitazioni disposte dal sindaco De Luca, quindi, non sono la risposta giusta.

Chiedo che venga tolta questa restrizione che vige solo nella nostra città e chi vuole attività motoria non può essere penalizzato”, così in una nota Andrea Argento, consigliere comunale del MoVimento 5 Stelle.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.