Condividi:
È certamente interessante  lo strumento cui ha intenzione di ricorrere il sindaco per vigilare sul corretto svolgimento del servizio: l’impiego di 300 ispettori ambientali, che svolgeranno tre turni di lavoro, compreso quello notturno, al fine di coadiuvare il lavoro svolto da MessinaServizi bene comune.
Stando alle parole del primo cittadino-
“Noi stiamo aggiustando il servizio, ma certa gente deve aggiustarsi la testa” , l’impiego degli ispettori si rende, dunque, necessario, visto che con le sue parole tende a denunciare la scarsa collaborazione da parte dei cittadini alla resa efficiente di un servizio.
I bandi di gara, al momento, sono due e sono consultabili sul sito di MessinaServizi bene comune.
Livia Di Vona

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.