Condividi:

Il consigliere comunale Libero Gioveni chiede risposte da parte dell’amministrazione sull’Arena Cicciò e sul parcheggio sotterraneo, il cui uso potrebbe rappresentare un “valore aggiunto” al già prezioso Palacultura.

Sull’Arena intitolata a Domenico Cicciò, figura di spicco della cultura messinese, ubicata nella suggestiva terrazza panoramica, Gioveni auspica un pieno utilizzo per mettere in scena rappresentazioni culturali, sociali e ludiche per tutta la cittadinanza, mentre per quanto riguarda il parcheggio sotterraneo, il consigliere fa notare come risulti inutilizzato sin da quando il Palantonello “è in vita”.

Le sollecitazioni da parte del consigliere sul Palacultura risalgono già alla passata amministrazione, quando si iniziò un iter tecnico-amministrativo che portò la struttura ad essere oggetto di attenzione del Dipartimento manutenzione stabili comunali al fine di ottenere l’agibilità per pubblici spettacoli e una riqualificazione integrale dell’intera arena.

Ritengo senza mezzi termini che non si possa non insistere sul recupero e la valorizzazione di questa preziosa struttura che sembra essere stata costruita sul “tetto del mondo” per il meraviglioso scenario che offre sullo Stretto e perché si trova proprio nello stabile che era stato realizzato per delle finalità culturali.

Riguardo invece al parcheggio sotterraneo incredibilmente inutilizzato sin dalla costruzione del Palacultura, mi risulta contenga 2 lotti di 30 e 15 stalli, per un totale di 45 parcheggi, in cui trovano spesso ospitalità alcune auto della Polizia Municipale.”

Tante le proposte, anche relative ad un eventuale recupero “per uso esterno del parcheggio”, che ben potrebbe, secondo il consigliere, consentire all’Ente comunale di incassare risorse.

Gioveni chiede specificamente che cosa impedisca il pieno recupero dell’Arena Cicciò e quanto tempo sia ancora necessario al fine di non lasciarla in stato di abbandono; riguardo al parcheggio chiede sia le ragioni dell’attuale inutilizzo, sia le intenzioni dell’amministrazione circa gli scopi o finalità del suddetto spazio.

Livia Di Vona

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.