Condividi:

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Compagnia Messina Centro hanno intensificato i controlli nelle aree del capoluogo peloritano maggiormente frequentate al fine di prevenire e reprimere la commissione di reati in genere, con particolare attenzione ai rioni popolari cittadini di Giostra e Bisconte.
I Carabinieri della Stazione di Faro Superiore hanno eseguito un ordine di esecuzione della misura di sicurezza della libertà vigilata emesso dal Tribunale di Messina nei confronti di R.D., 25enne messinese che, al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato accompagnato presso una Comunità Terapeutica Assistita del capoluogo.
Sempre i Carabinieri della Stazione di Faro Superiore hanno dato applicazione ad un ordine di esecuzione della misura di sicurezza detentiva del ricovero presso la R.E.M.S. di Caltagirone (CT) disposto dall’Autorità Giudiziaria di Messina a carico di C.D., 36enne originario della Costa D’Avorio, già sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigilata presso una Comunità Terapeutica Assistita del capoluogo, mentre i militari della Stazione di Messina-Giostra, hanno applicato il braccialetto elettronico nei confronti del 41enne messinese G.S., già sottoposto agli arresti domiciliari, in esecuzione di ordinanza di aggravamento della misura cautelare disposta dal Tribunale di Messina ed emessa a seguito della sua denuncia in stato di libertà per un furto commesso lo scorso 9 aprile ai danni di una enoteca cittadina, scoperto attraverso la visione delle immagini del sistema di video sorveglianza del negozio.
I Carabinieri del Nucleo Operativo, nel corso di un’ispezione finalizzatale alla ricerca di armi e stupefacenti effettuata nei garage comuni delle palazzine I.A.C.P. del rione Bisconte, nascosto all’interno di un bidone dell’immondizia hanno rinvenuto un sacchetto in plastica contenente 44 proiettili calibro 38-special, in ottimo stato di conservazione.
Inoltre, 3 persone sono state segnalate alla locale Prefettura quali assuntori di stupefacente, poiché trovate in possesso di modiche quantità di marijuana, detenute per uso personale, con il sequestro, complessivamente, di circa 8 grammi di marijuana e di 2 grammi di crack.
I servizi hanno permesso anche di accertare una serie di violazioni alla normativa prevista per il contenimento della diffusione del virus covid-19, con conseguenti sanzioni nei confronti di 4 persone. Infine, i posti di controllo nel centro cittadino hanno consentito di controllare più di 40 persone, oltre 30 autovetture, elevando 6 contravvenzioni al codice della strada.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.