Condividi:

Dopo l’aggressione di sabato scorso ai danni di un quattordicenne da parte di una baby gang, il sindaco De Luca si è messo in moto con i primi provvedimenti e avverte: “Cari bulletti, siamo sulle vostre tracce”.

Il sindaco ha annunciato presidi fissi di polizia  per porre un argine ad episodi di violenza settimanali, ormai troppo frequenti.

“Cari bulletti siamo sulle vostre tracce – avvisa il sindaco da Facebook  –  Avevamo già registrato l’emergenza sociale dei fenomeni di aggressione da parte di una banda di giovanissimi ai danni dei ragazzi che frequentano il centro storico e le zone adiacenti. I gravissimi fatti che si sono verificati sabato scorso hanno confermato che non si tratta più di un fenomeno isolato ma di un evento ricorrente sul quale incideremo con la dovuta severità ed urgenza”.

Già predisposte dall’assessore Musolino con il nucleo di Polizia giudiziaria della Polizia Municipale, coordinato dall’Ispettore Capo Giuseppe Parialó, le attività necessarie ad individuare gli aggressori.

“L’indagine è già partita – assicura il sindaco – e a tal fine possiamo anche anticipare che disponiamo di immagini e di elementi per i quali non tarderemo a raggiungere l’obiettivo. Ma sia chiaro per tutti che per i prossimi giorni i servizi di polizia di prossimità e di sicurezza urbana saranno rafforzati perché non consentiamo a nessuno di fare credere che Messina sia terreno fertile per atti di vile bullismo e di spregevole violenza”.

Prevista per questo mercoledì,  19,  in Prefettura una riunione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza con lo scopo di individuare gli interventi più idonei alla prevenzione e  al contrasto dei gravi episodi di violenza avvenuti nel centro storico lo scorso fine settimana.

Si è attivato anche il prefetto Maria Carmela Librizzi, convocando intorno al tavolo istituzionale sia l’amministrazione comunale e i vertici delle Forze dell’Ordine, sia il Garante per l’Infanzia Fabio Costantino e, infine, gli operatori economici cittadini.

Foto copertina: dal web

Livia Di Vona

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.