Condividi:

Nella notte appena trascorsa è stata aggredita un’agente della Polizia municipale. Infatti, nel corso dei controlli sul territorio per prevenire gli illeciti in materia di rifiuti, una vigilessa ha sorpreso una donna mentre abbandonava i rifiuti sulla strada statale 113, e in particolare in corrispondenza della frazione di Casa Bianca.

Più nel dettaglio, la signora, dopo essere stata colta nella flagranza del fatto, dapprima ha inveito contro gli agenti della Polizia municipale e successivamente, nella fase di firma del verbale, ha tentato la fuga. Raggiunta da un’agente che ne ostacolava la fuga, la signora l’ha spinta con violenza, facendola cadere rovinosamente a terra. Attivati i soccorsi, l’agente è stata trasportata all’ospedale per gli accertamenti, che sono ancora in corso. La signora autrice dell’aggressione è stata rintracciata e condotta in caserma per l’identificazione ed elezione di domicilio. L’assessore Dafne Musolino, recatasi in caserma nelle fasi successive all’aggressione, ha manifestato a nome del sindaco la vicinanza all’agente aggredita, confermando il pieno apprezzamento alla meritoria attività della Polizia municipale di Messina che, ormai in modo assiduo e costante, svolge una intensa attività di contrasto a tutte le condotte illecite in tema ambientale.
gilessa aggredita”. Intanto il presidente di Messinaservizi Bene Comune, Giuseppe Lombardo, ha espresso la propria vicinanza all’agente per l’aggressione subita: “Come Messinaservizi Bene Comune siamo vicini a tutti i vigili urbani in servizio nella squadra Ambiente e Rifiuti che svolgono, con abnegazione, ogni giorno un’attività di contrasto alle condotte illecite in tema di rifiuti e sono purtroppo spesso vittime di aggressioni”. Ieri è stato inoltre segnalato un camion che eseguiva uno scarico abusivo di materiale inerte sul torrente San Filippo. Interveniva immediatamente la pattuglia della Polizia municipale, che ha intercettato il mezzo e, dopo i primi accertamenti, ha contestato all’autista il reato ambientale commesso procedendo al sequestro del mezzo.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.