Condividi:

Rimossa dall’aula consiliare del comune, la copia della tela “Messina restituita alla Spagna”. Intorno al quadro, erano state precedentemente sollevate polemiche in quanto rappresentazione di una città sottomessa alla Spagna. Si tratta di un gesto simbolico volto a restituire dignità alla città, a partire da qui come dichiarato nel testo di una nota dal presidente del consiglio comunale Cardile, unitamente al vicepresidente vicario Interdonato e alla vicepresidente Gianetto. Di seguito il testo della nota.

“Oggi è stato rimosso dall’Aula consiliare di Palazzo Zanca la brutta riproduzione del quadro ‘Messina Restituita alla Spagna’. Non potevamo consentire che rimanesse ancora in aula la copia sbiadita di un’opera che indica la sottomissione della città di Messina alla Spagna. La sala del Consiglio comunale rappresenta il cuore della città stessa e deve riacquisire la dignità che merita anche attraverso questo gesto. Con il Presidente della Commissione Cultura del Comune di Messina Pietro La Tona ci faremo carico di predisporre un bando per un concorso di idee che veda protagonisti artisti e studenti messinesi al fine di realizzare un’opera d’arte che possa dare lustro alla Città”.

Livia Di Vona

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.