Messina. A rischio 11 vigili concorsisti: senza piano consuntivo, non ci sarà proroga del servizio

Condividi:
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Macrolibrarsi

Ad un mese dalla scadenza del contratto di 11 vigili concorsisti su 19, il consigliere Gioveni richiama l’amministrazione comunale sull’urgenza di presentare il bilancio consuntivo del 2018 alla Direzione Centrale per le Autonomie Locali del Ministero dell’Interno. Soltanto così, infatti, i concorsisti potranno rimanere in servizio per un altro anno almeno.

 

Si restringe sempre più il margine di tempo a disposizione dell’amministrazione comunale per  “convincere il Ministero a dare seguito alla Delibera di Giunta n. 347 del 23/05/2019 che modifica e integra il Programma Triennale del Fabbisogno di personale approvato con la Delibera di Giunta n. 91 del 12 febbraio scorso, che consentirebbe appunto di prorogare di un altro anno il contratto a questi agenti.

Non possiamo affatto permetterci di perdere queste altre preziose unità dal Corpo di Polizia Municipale – afferma Gioveni – specie in un periodo in cui, gioco forza, bisognerà far fronte alle emergenze legate all’esodo e controesodo estivo, alle ferie forzate del personale, alla movida notturna e ai tanti eventi ferragostani.

Il 22 luglio (giorno di scadenza dei contratti) è ormai vicino – prosegue il consigliere – e la Commissione ministeriale (che per altro dovrà riunirsi anche prima di quella data) è stata categorica in relazione alla Delibera n. 347: il Consuntivo diventa un atto imprescindibile e vincolante nella loro valutazione a favore della proroga!”

Il consigliere conclude esortando ad impegnarsi subito, visti i tempi tecnici richiesti per completare l’iter amministrativo, affinché non rimangano sprecate forze di cui la comunità può beneficiare grazie alla possibilità della deroga assistita.

Livia Di Vona

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.