Condividi:

Nella serata di ieri il sindaco Pippo Midili e l’assessore allo sviluppo economico hanno acceso l’albero di Natale di piazza Duomo, “illuminando” così l’atmosfera del Natale al fine di portare a Milazzo un po’ di serenità in un anno così difficile.

Ad essere illuminati anche gli alberi sagomati di arancio amaro di piazza Caio Duilio e di piazza Mazzini, quelli di via Umberto I e di via Cumbo Borgia. Entro martedì tempo permettendo – assicura l’assessore – saranno ultimate le luminarie anche nelle piazze della Piana. “L’illuminazione di questi alberi deve rappresentare innanzitutto un messaggio di speranza per tutti – ha detto l’assessore – affinché la luce riesca a vincere il buio che ha caratterizzato questo 2020 a causa della pandemia che ha creato e sta creando problemi di ogni genere, primo tra tutti quello della salute, e poi quello economico. In secondo luogo l’Amministrazione ha deciso di far installare artistiche luminarie natalizie per cercare di rendere maggiormente attrattivo il territorio al turismo di prossimità ed ai cittadini e consentire alle attività commerciali un incremento di presenze e di potenziali clienti utili ad un supporto dell’economia cittadina. In passato erano stati gli stessi commercianti a sopportare l’onere di ravvivare il periodo natalizio con luci e festoni. Quest’anno il Comune ha voluto dimostrare di esserci e per quanto possibile di stare al loro fianco nell’auspicio di un rilancio che possa accomunare tutti. Accendere l’albero significherà accendere anche la speranza”.
“L’accensione dell’albero ha sempre rappresentato l’inizio ufficiale delle festività natalizie e del programma di eventi organizzati dal Comune e dalle tante realtà commerciali, associative, artistiche e culturali della città – ha aggiunto il sindaco Midili – .Quest’anno la pandemia ha stravolto ogni proposito e prima di tutto le nostre vite. Tuttavia questo momento non poteva mancare. Anzi, proprio nel contesto straordinariamente difficile e che sta mettendo a dura prova ognuno di noi, era giusto realizzarlo e, nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19, farne un evento ufficiale come segno bene augurale. Desideriamo che queste luci possano essere un piccolo contributo a donare un po’ di serenità e di ottimismo guardando al futuro”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.