Condividi:

Approvata dalla giunta municipale la modifica della struttura organizzativa del Comune, attraverso una riorganizzazione dei servizi e, conseguentemente, del personale, al fine di assicurare una migliore funzionalità della macchina amministrativa.
Sostanzialmente sono stati mantenuti i sei settori esistenti, oltre all’ufficio di Staff, anche se all’interno di ciascuno di essi sono stati inseriti dei servizi in un’ottica di razionalizzazione e di ottimizzazione delle risorse lavorative.
Questi i settori e i rispettivi dirigenti.
1. settore Affari Generali (dirigente Michele Bucolo), comprenderà la gestione del Contenzioso, i servizi demografici e statistici, l’albo pretorio, le notifiche ed il protocollo, i servizi informatici e cimiteriali).
2. settore Finanze, tributi e personale (dirigente ad interim il segretario generale Andreina Mazzù) nel quale sono inseriti Bilancio e programmazione finanziaria, Gestione risorse umane, tributi e tasse.
3. settore. Polizia locale (dirigente Giuseppa Puleo) che oltre ai servizi generali, prevede controllo del territorio, randagismo, attività esterne di viabilità.
4. settore “Ambiente e Territorio” (dirigente ad interim il segretario Andreina Mazzù). Quattro i servizi presenti: gestione lavori e forniture, politiche del territorio, tutela dell’ambiente e verde pubblico, servizio idrico integrato.
5. settore. Lavori pubblici, patrimonio e attività produttive (dirigente ad interim Gianni Lombardo): Patrimonio comunale, progettazione e gestione tecnica lavori opere pubbliche, impianti sportivi, protezione civile, espropriazioni, Suap e attività produttive.
6. Settore. Servizi sociali, pubblica istruzione, sport, spettacolo e turismo (dirigente Gianni Lombardo).
L’ufficio di staff del sindaco opererà invece maniera autonoma e non di supporto ai Dipartimenti.
«La ridefinizione delle competenze, con lo spostamento all’interno dei Settori delle attribuzioni già assegnate ai servizi sin qui operanti – ha spiegato il sindaco Pippo Midili – ritengo possa favorire un più efficace raggiungimento degli obiettivi politico-amministrativi che questa Amministrazione si prefigge di raggiungere. Migliorare l’efficienza di una amministrazione pubblica sembra a molti un obiettivo impossibile da conseguire. Nell’immaginario collettivo si è infatti consolidata da tempo l’idea che la cosiddetta burocrazia rappresenti uno dei mali peggiori della nostra società. Noi vogliamo provarci con una duplice strategia: da un lato migliorare l’efficienza e l’efficacia dei servizi da offrire all’utente, dall’altro rendendo più agevole l’accesso ai servizi stessi da parte dei cittadini e favorirne la partecipazione”.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.