Condividi:

Pubblicato oggi sul sito istituzionale del Comune di Milazzo un avviso finalizzato alla formazione di un elenco di enti per lo svolgimento di attività ludico ricreative-centri estivi, per l’accoglienza di minori di età compresa tra i 3 e i 14 anni.
L’avviso è rivolto a Enti privati, Associazioni, Enti del Terzo Settore, Parrocchie/Oratori, operanti nel territorio comunale per il periodo giugno/settembre 2021.
Per richiedere l’iscrizione all’elenco occorrerà presentare entro il prossimo 30 giugno la modulistica allegata all’avviso, unitamente ad apposito progetto organizzativo predisposto in conformità a quanto previsto dalle recenti linee guida ministeriali.
Una volta formato l’elenco degli enti accreditati si procederà quindi, – non appena verranno trasferite all’Ente le risorse stanziate per tali finalità dal recente Decreto Sostegni Bis – alla pubblicazione di un ulteriore avviso finalizzato all’erogazione di un contributo in favore dei centri estivi accreditati, volto a garantire l’esenzione o la riduzione dei costi di frequenza per le famiglie in possesso di specifici requisiti.
“Un’iniziativa indispensabile per garantire ai bambini ed ai ragazzi, anche con bisogni speciali, opportunità educative – ha affermato l’assessore Simone Magistri, oltre che ludico/ricreative, anche durante il periodo estivo, grazie all’importante contributo delle tante realtà operanti già da tempo nel territorio di Milazzo”.

L’assessore alla Cultura, Francesco Alesci è intervenuto all’istituto d’istruzione superiore “Guttuso” alla presentazione del progetto “Erasmus corner” realizzato dalla scuola diretta dalla preside Delfina Guidaldi nell’ambito del progetto “Viaggio nella divina commedia” che vede impegnati oltre l’Italia cinque Paesi (Turchia, Polonia, Lituania, Romania e Portogallo).
Gli studenti hanno scelto come immagine cardine del progetto la barca, legando il viaggio di Dante al viaggio dell’immigrato e si è puntato sul recupero delle assi provenienti da vecchie imbarcazioni messe a disposizione dal museo etnoantropologico e naturalistico “Domenico Ryolo”.
“Una iniziativa lodevole – ha detto Alesci – che coniuga l’aspetto culturale-letterario a quello anche della promozione della nostra città e quindi un plauso ad una scuola che è sempre pronta a confrontarsi con azioni finalizzate non solo a valorizzare i propri studenti ma l’intero territorio”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.