Condividi:

Da domani riaprono gli ambulatori e le strutture ospedaliere che erano rimaste chiuse al pubblico, se non per gravi emergenze, a causa del lockdown.

Riaprono in sicurezza sulla base di una specifica circolare che l’Assessorato Regionale alla Salute ha inviato a tutte le strutture sanitarie, unitamente alle rigorose linee guida da adottare. Ripartono quindi visite ed esami nelle U.O.C. Ospedali Riuniti Milazzo-Barcellona P.G.-Lipari e nei poliambulatori dei distretti sanitari dell’Asp di Messina su prescrizione medica contrassegnata con lettera “D”, ovvero “differibile”. Mentre per le prescrizioni contrassegnate dalla lettera “P”, ovvero “programmabili” sarà necessario attendere altre cinque settimane.

Si dovrà dare precedenza ai pazienti con malattie croniche o rare, rinviati di un mese invece gli interventi chirurgici ambulatoriali differibili. Al U.O.C. “Fogliani” di Milazzo, al U.O.S. “Cutroni Zodda” di Barcellona P.G. e U.O.S. “Civile” di Lipari per i pazienti oggetti di patologie non covid tra le prescrizioni più importanti bisognerà accedere in struttura solo quindici minuti prima dell’appuntamento per ridurre le persone in attesa, sarà consentito l’accesso ad un solo visitatore alternato per paziente al giorno con mantenimento di adeguati dispositivi di protezione, distanze e tempi limitati.

Le aziende sanitarie potranno anche sperimentare visite ed esami serali.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.