Condividi:

Si sono insediati questa mattina a palazzo dell’Aquila i nuovi revisori dei conti eletti, mediante sorteggio, lunedì scorso, dal consiglio comunale. Anche stavolta due dei tre professionisti provengono da altra provincia.
Il neo presidente Vincenzo Calogero Catalano è di Mussomeli, in provincia di Caltanissetta, uno dei componenti, Ferdinando Scalia di San Giuseppe Iato. Messinese infine Domenico Donato, con esperienza ancora attiva a Santa Terse Riva, dove riveste il ruolo di presidente e a San Piero Patti ed in precedenza anche al Comune di Messina. Numerose anche le esperienze di Catalano che ha avuto incarichi nelle città metropolitane di Catania, Caltanissetta e Messina. Svolge il ruolo di revisori nei Comuni del palermitano (Belmonte, Ficarazzi, San Cipirello) invece Ferdinando Scalia.
Il nuovo Collegio ha incontrato il sindaco Pippo Midili, il segretario generale Andreina Mazzù ed il funzionario della Ragioneria, Antonella Locantro per ricevere le prime informazioni sulla situazione del Comune. In particolare sono state chieste delucidazioni sulla situazione di cassa, sulla questione dei tributi, sui tempi del dissesto e più in generale sullo stato di salute dell’ente locale.
Il sindaco ha spiegato che l’ente è stato costretto a dichiarare il dissesto, che sta operando una commissione straordinaria di liquidazione al lavoro per ricostruire la massa passiva ed iniziare i pagamenti e che c’è la necessità di accelerare sulla bollettazione e sul recupero dell’evasione fiscale per evitare che somme oggi considerate cospicuo avanzo possano essere realisticamente non utilizzabili.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.