Condividi:

Il sindaco Pippo Midili ha incontrato questa mattina a palazzo dell’Aquila il neo comandante provinciale dei Vigili del Fuoco Salvatore Tafaro. Nel sottolineare l’importante ruolo svolto dal Corpo anche nella sua città, il sindaco ha quindi formulato gli auguri di buon lavoro, rappresentando al nuovo comandante la massima disponibilità e il supporto, a cominciare dalla caserma di via Gramsci che – come sottolineato da Tafaro – necessita di un urgente intervento di manutenzione.
«Già prima di essere eletto sindaco –ha detto Midili– ho avuto un incontro con il personale del corpo e dopo aver preso atto della situazione effettivamente critica della struttura ho assicurato il mio impegno a effettuare una manutenzione nella consapevolezza dell’importanza di tale presidio nella nostra città. Gli interventi previsti richiedono una spesa di circa 120 mila euro che l’amministrazione è intenzionata ad affrontare, ma in tre annualità di bilancio, dando priorità alle situazioni di maggiore criticità come ad esempio i servizi igienici, mentre poi si opererà sul resto dell’immobile di via Gramsci».
Il primo cittadino ha anche informato il neo comandante che alcuni anni addietro fu effettuato un primo tentativo di vendita dell’immobile al ministero dell’Interno, che però non andò a buon fine. Da allora sono seguite delle interlocuzioni alle quali non è tuttavia seguita la cessione dell’immobile. Da parte del Comune di Milazzo – ha concluso Midili – c’è comunque sempre questa volontà.

Intanto sono stati completati i lavori di manutenzione straordinaria della scuola elementare e materna di Capo Milazzo, rientrante nella competenza del primo circolo.

Questa mattina il sindaco Midili e l’assessore Alesci assieme ai tecnici del Comune hanno effettuato un sopralluogo per avere contezza dell’intervento posto in essere, sia per verificare se vi fossero le condizioni per una immediata ripresa dell’attività scolastica. E’ stato appurato il rifacimento di quasi tutto il tetto le cui criticità determinano da oltre un decennio le infiltrazioni d’acqua all’interno delle classi e così già nei prossimi giorni, verosimilmente entro questa settimana, si procederà alla riconsegna del plesso alla dirigente scolastica del primo istituto comprensivo per riorganizzare il rientro in quell’immobile dei 45 alunni delle scuole elementari e materne.
Il costo dell’intervento rientra nell’accordo quadro per la manutenzione degli immobili comunali.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.