Milazzo. Consiglio comunale dedicato alla sosta a pagamento

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Nuova seduta di consiglio comunale dedicato alla questione dei parcheggi a pagamento. A sollecitarla il consigliere Francesco Alesci che da tempo ritiene indispensabile l’attivazione del servizio sia per dare ordine alla viabilità e lottare la sosta selvaggia, sia per evitare che il Comune perda cospicui incassi provenienti dal ticket. E, altro aspetto sottolineato dal consigliere, c’è anche la questione occupazionale che riguarda gli ex lavoratori della Galileo.

La seduta però non ha dato ulteriori contributi rispetto a quanto già noto. Si è appreso che gli uffici comunali stanno lavorando per un terzo bando, dopo che i primi due sono andati deserti.

Ai lavori d’aula non ha partecipato il sindaco Formica che ha riscontrato l’invito del presidente Nastasi con una nota nella quale evidenzia che ogni chiarimento sarebbe dovuto giungere dalla parte gestionale. E alla seduta ha partecipato la comandante Puleo, assieme al responsabile del procedimento Santangelo. Entrambe hanno ascoltato i vari interventi senza però fornire comunicazioni in merito al riavvio dell’iter di gara per l’individuazione del gestore che dovrà occuparsi della sosta a pagamento per i prossimi sette anni. Così come richiesto da alcuni consiglieri la dottoressa Puleo risponderà per iscritto alle istanze emerse nel corso del dibattito.

Il consigliere Giuseppe Midili  ha poi invitato il sindaco ad avviare una concessione per assicurare in tempi brevi la ripresa del servizio lasciando alla futura Amministrazione che si avrà a maggio prossimo il compito di pervenire alla gara d’appalto per la sosta a pagamento, considerando ormai azzardato che l’attuale Amministrazione proceda ad un affidamento per 7 anni.

Nuova seduta di consiglio comunale dedicato alla questione dei parcheggi a pagamento. A sollecitarla il consigliere Francesco Alesci che da tempo ritiene indispensabile l’attivazione del servizio sia per dare ordine alla viabilità e lottare la sosta selvaggia, sia per evitare che il Comune perda cospicui incassi provenienti dal ticket. E, altro aspetto sottolineato dal consigliere, c’è anche la questione occupazionale che riguarda gli ex lavoratori della Galileo.
La seduta però non ha dato ulteriori contributi rispetto a quanto già noto. Si è appreso che gli uffici comunali stanno lavorando per un terzo bando, dopo che i primi due sono andati deserti.
Ai lavori d’aula non ha partecipato il sindaco Formica che ha riscontrato l’invito del presidente Nastasi con una nota nella quale evidenzia che ogni chiarimento sarebbe dovuto giungere dalla parte gestionale. E alla seduta ha partecipato la comandante Puleo, assieme al responsabile del procedimento Santangelo. Entrambe hanno ascoltato i vari interventi senza però fornire comunicazioni in merito al riavvio dell’iter di gara per l’individuazione del gestore che dovrà occuparsi della sosta a pagamento per i prossimi sette anni. Così come richiesto da alcuni consiglieri la dottoressa Puleo risponderà per iscritto alle istanze emerse nel corso del dibattito.
Il consigliere Giuseppe Midili ha poi invitato il sindaco ad avviare una concessione per assicurare in tempi brevi la ripresa del servizio lasciando alla futura Amministrazione che si avrà a maggio prossimo il compito di pervenire alla gara d’appalto per la sosta a pagamento, considerando ormai azzardato che l’attuale Amministrazione proceda ad un affidamento per 7 anni.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.