Milazzo. Contrattisti Comune, Cisl chiede apertura tavolo con Sindaco e Prefetto

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

È forte la preoccupazione della Cisl Funzione Pubblica per il futuro dei lavoratori precari del Comune di Milazzo.

Dopo il confronto pubblico con il personale contrattista e dopo aver approfondito i contenuti delle norme vigenti in materia di stabilizzazione del personale precario nella Regione Siciliana, il segretario provinciale reggente Gigi Caracausi e il segretario territoriale Giovanni Coledi, hanno scritto al Prefetto, al Sindaco e per conoscenza anche all’Assessore regionale alle Autonomie Locali per evidenziare il rischio di una mancata proroga del contratto per 160 lavoratori. «Con gravi ricadute economico-sociali», hanno scritto chiedendo «l’apertura di un tavolo istituzionale in Prefettura per trovare una soluzione condivisa che possa mettere in sicurezza per un ulteriore biennio il personale precario del comune di Milazzo»•
I contratti, infatti, scadranno il prossimo 31 dicembre e il Comune ha approvato il Piano Triennale del fabbisogno di personale 2018/2020, (delibera n. 137 del 24.9.2018, pubblicata con notevole ritardo), nella quale si rilevano i pareri non favorevoli del dirigente finanziario sotto il profilo contabile e del dirigente amministrativo sotto il profilo tecnico, nonché del Collegio dei revisori dei Conti per carenza di strumenti finanziari. Da qui nasce la mancata condivisione della Cisl Funzione Pubblica e le preoccupazioni per il futuro dei lavoratori.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.