Condividi:

E’ in programma stasera il consiglio comunale in seduta straordinaria con all’ordine del giorno il riconoscimento del debito fuori bilancio relativo di poco più di un milione di euro relativo al servizio di igiene urbana nel periodo compreso tra il primo settembre ed il 30 ottobre scorso. Nello specifico occorre pagare 844 mila euro al raggruppamento temporaneo imprese Caruter e Multiecoplast che svolgono la raccolta e altri 170 mila euro alla Sicula Trasporti.

In commissione consiliare l’argomento è stato esitato con tre voti favorevoli e due astensioni. Nell’ultima sessione dei lavori – presieduti da Maurizio Capone, i consiglieri hanno affrontato diverse mozioni ed interrogazioni. In apertura il consigliere Valentina Cocuzza ha espresso manifestazioni di cordoglio per gli attentati che hanno insanguinato Parigi recepito ovviamente dall’intero consesso. Poi la discussione degli argomenti, con una mozione di Pippo Midili  che mirava al rientro nella disponibilità del Comune del Centro Comunale di Raccolta ed alla effettuazione della caratterizzazione dei luoghi prima della loro utilizzazione. Un’area, quella di contrada Masseria –ha detto il consigliere – dove si dovrà sviluppare parte del piano Aro, senza la quale la differenziata non potrà decollare, ed anche per il fatto che il Ccr è pienamente inserito nel piano Aro già presentato alla Regione siciliana. Dal suo punto di vista Francesco Italiano ha considerato la mozione una indicazione per porre il problema alla attenzione dell’amministrazione e Midili ha precisato infatti che la stessa non intendeva impegnarla in una qualsiasi azione, ma valeva solo come atto di indirizzo tendente a richiamare l’attenzione e l’interesse per entrare in possesso dell’area per lo sviluppo futuro delle problematiche connesse al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani.
In sede di votazione la mozione non è passata in quanto quasi tutta la maggioranza si è astenuta. Solo 9 i favorevoli e 12 gli astenuti. Una mozione di Massimo Bagli, tendente a attuare alcuni accorgimenti per migliorare la viabilità ed i parcheggi nella zona del Borgo, è stata poi ritirata dallo stesso su proposta di Gaetano Nanì che riteneva opportuno ampliare l’azione, tenendo conto delle situazioni presenti in altre zone della Città, fermo restando l’apprezzamento sullo sforzo operato dal consigliere –osservava Antonino Italiano- con uno studio accurato sulle problematiche connesse alla vivibilità, alla viabilità ed ai parcheggi nella zone del Borgo. Per Alessandro Oliva invece la soluzione del problema sta nell’impedire alle macchine di arrivare al Borgo, che è il centro storico della Città.

A seguire alcuni rinvii in assenza in aula del sindaco e dell’assessore all’ambiente che avrebbero dovuto rispondere a due interrogazioni di Giuseppe Midili, in merito a “Lavori urgenti finalizzati alla mitigazione dell’erosione della spiaggia di Vaccarella in modo da favorire il relativo risarcimento” e “Aggiornamento del Put”.

Da ultimo l’approvazione con voto unanime di una mozione di Maria Magliarditi per la realizzazione ed attrezzatura di aree verdi per cani.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.