Condividi:

Nell’odierna data del 10 giugno, si commemora la ricorrenza della Giornata della Marina Militare, all’interno del Comando Marittimo di Milazzo, nel ricordo dell’eroe milazzese Ammiraglio Luigi Rizzo.

La scelta della data per questa celebrazione è ricca di significato, poiché esattamente 102 anni fa, la sera del 9 giugno 1918 due Mas (motoscafi armati siluranti), comandanti dal capitano di corvetta milazzese Luigi Rizzo e dal guardiamarina Giuseppe Aonzo, partirono da Ancona per l’eroica Impresa di Premuda. All’alba del 10 giugno, proprio al largo dell’isola dalmata, il Comandante Rizzo sferrò l’attacco alla flotta astro ungarica con i due Mas armati di siluri riuscendo ad affondare la corazzata Santo Stefano. L’azione arrestò la forza della flotta nemica e contribuì al successo, sul mare e su terra, della Prima Guerra Mondiale. Fu per tale eroico traguardo, che questa data, è stata scelta dalla Marina Militare per celebrare la sua festa. La città ed i milazzesi hanno sempre sostenuto la famiglia Rizzo-Bonaccorsi, celebrando le gesta dell’Eroe di Premuda con una statua a lui dedicata nei giardini antistanti il Palazzo Municipale, che per l’occasione si è illuminato con le luci blu, nel solenne omaggio alla storica notte del celebre Affondatore Rizzo. Nella giornata odierna riapre alla pubblica fruizione il punto espositivo del Molo Marullo n.ro 2, dedicato all’Ammiraglio, visitabile dalle ore 16.30 alle 20.30.

Stamattina alle ore 11 si è svolta una cerimonia davanti al monumento di via Crispi, alla presenza di Sindaco, Prefetto e Comandante della Capitaneria di Porto.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.