Condividi:

Il consigliere comunale Damiano Maisano ha presentato una mozione con la quale chiede alle forze politiche di assumere una posizione chiare per un deciso mutamento dei rapporti istituzionali tra il Comune e la Fondazione Lucifero.
“L’occasione – afferma il consigliere – è data dal rinnovo del consiglio di amministrazione della Fondazione Lucifero, nella quale oltre al rappresentante del Comune (Franco Scicolone) c’è anche un altro ex amministratore, Gino Puglisi, designato dall’assessorato regionale alla famiglia e nominato dal Cda vice presidente”.
“Ritengo che si debba mettere il passo alle spalle e lavorare insieme per programmare lo sviluppo turistico di Milazzo, tenuto conto delle peculiarità della Fondazione, dopo anni di gestioni commissariali che hanno determinato una parabola discendente che ha fatto perdere pezzi importanti della storia e del turismo milazzese”.
Da qui la proposta al consiglio comunale di istituire un tavolo tecnico ad oggetto lo “sviluppo del promontorio di Capo Milazzo”, di concerto con i rappresentanti degli Enti interessati, che abbia come compito quello di predisporre la redazione di un protocollo d’intesa mirante a riprogrammare e reindirizzare la gestione economico/turistica di tutta l’area del Capo, allo scopo di non ritardare ulteriormente l’utilizzo delle aree oggetto di contenzioso al fine della loro fruibilità da parte della collettività milazzese e dei turisti presenti nel territorio.
Chiesto anche al nuovo Cda dell’Ipab, “di valutare la possibilità, quale primo atto della nuova gestione, di trovare un’intesa con gli affittuari per una riduzione dei canoni, in maniera da consentire un sereno svolgimento delle attività presenti, con una positiva ricaduta per il turismo e per l’economia della città”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.