Condividi:

E’ stato provocato da un malfunzionamento avvenuto nelle ore pomeridiane di ieri, che ha interessato gli impianti del ciclo benzine, il fenomeno della nube di fumo giallastro che questa mattina ha interessato la città di Milazzo ed i centri della valle del Mela provocando forte apprensione e proteste nella comunità.
E’ quanto la Raffineria ha comunicato al sindaco Pippo Midili che già alle 7, accortosi del disservizio proveniente dallo stabilimento, ha immediatamente chiesto una relazione al direttore generale della Ram, per avere delucidazioni soprattutto sulle possibili conseguenze per la salute dei cittadini.
La Raffineria ha ribadito che l’accaduto “non ha generato impatto sull’ambiente” e, in merito alle cause, che “si stava procedendo al riavviamento degli stessi impianti”, facendo rilevare altresì che durante queste fasi “potrebbero verificarsi eventi transitori con attivazione del sistema torce di stabilimento”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.