Condividi:

I giardini di Villa Vaccarino ritornano al Comune. L’associazione cittadina rappresentata dall’avv. Vincenzo Isgrò ha riconsegnato, previo accordo col sindaco Midili, l’ampia area che fa da corredo alla preziosa villetta Liberty che un tempo ospitava gli uffici giudiziari e che in questi anni è stata recuperata grazie all’opera proprio di Isgrò e di alcuni volontari che hanno operato con spirito di mecenatismo.

L’Amministrazione si è già attivata per far sì che con i necessari interventi di bonifica possa essere messa a disposizione delle varie iniziative che s’intendono promuovere nel periodo natalizio. E da alcuni giorni i giardinieri sono al lavoro nelle varie zone dell’ampio parco verde.
“Ringrazio l’avv. Isgrò per quanto fatto in questi anni – ha detto Midili – un impegno generoso che ha consentito di riaprire i giardini alla pubblica fruizione.

Un grazie anche per aver condiviso quali erano gli intenti dell’Amministrazione, lasciando la gestione dei Giardini in anticipo rispetto alla scadenza quadriennale della convenzione. al fine di permettere l’attivazione di quelle iniziative finalizzate a trasformare Villa Vaccarino in un punto di riferimento culturale, intervenendo non solo all’esterno ma anche all’interno, partecipando ai bandi che mettono a disposizione molte risorse per la riqualificazione di edifici finalizzati a renderli poi fruibili alla collettività».
L’area in questione presenta una superficie totale di 4.730 mq di cui 450 mq occupati dai fabbricati di pertinenza, 1650 mq di aiuole a verde, 140 mq occupati da una fontana.

Intanto sono stati avviati i lavori per la creazione dell’isola spartitraffico con corsia preferenziale pedonale da realizzare in prossimità della piazza XXV Aprile con l’obiettivo sempre di evitare spazi “residuali” in punti nevralgici della città con potenziali criticità per la sicurezza stradale.

Un intervento che rientra nelle opere finanziate dal Ministero dell’Interno con il decreto del novembre dello scorso anno, per rendere non solo più decorose ma anche più funzionali alcune zone che presentano criticità.
Con una spesa di circa 260 mila euro si effettueranno gli interventi progettati dall’ufficio tecnico tra cui proprio la realizzazione di isole spartitraffico per regolamentare il traffico veicolare non solo in piazza 25 Aprile ma anche nella strada di collegamento con l’asse viario e la via Ciantro; slargo compreso tra la via Paradiso e via della Misericordia; ed ancora la riconfigurazione dell’isola spartitraffico di piazza Mazzini così da creare uno “separatore” idoneo a mettere in sicurezza l’incrocio evitando cambi di corsia improvvisi e sosta “selvaggia” dei veicoli nei tratti di corsia che si intersecano con la via Regis e con la via Calì.
«Interventi – afferma l’assessore ai Lavori Pubblici, Santi Romagnolo i – di progettazione esecutiva per la “rigenerazione urbana con abbattimento di barriere architettoniche” finalizzata a migliorare la qualità insediativa e la possibilità di garantire a tutti un maggiore grado di libertà di movimento, con l’obiettivo di attuare una città pienamente vivibile in ogni tempo della vita, capace di garantire più fruibilità e alleata a particolari categorie di persone “deboli”: disabili, ma anche anziani, genitori con i passeggini e carrozzine e bambini».

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.