Condividi:

Da Palazzo dell’Aquila, i numeri forniti dall’Asp  questa mattina al sindaco di Milazzo registrano la presenza di 147 positivi. Il numero dei positivi aumenta di quattro in più rispetto ad ieri.

Intanto la maggioranza consiliare risulta compatta sul bilancio di previsioni 2021-23, approvandolo in una sola seduta d’Aula. La riunione straordinaria del consiglio comunale si è conclusa positivamente per l’Amministrazione comunale che si è vista approvare con il voto unanime dei 16 consiglieri di maggioranza presenti: Oliva, Bagli, Bambaci, Saraò, Capone, Doddo, Italiano Antonino, Cocuzza, Piraino, Pellegrino, Russo Francesco, Sindoni, Russo Lydia, Ficarra, Rizzo, Sottile, e l’astensione di Foti, unico esponente della minoranza presente al momento della votazione, il bilancio di previsione finanziario 2021-2023.
In precedenza via libera con gli stessi numeri ma con l’astensione oltre che di Foti anche di Maisano al Documento Unico di programmazione 2021-2023.
Numerosi gli interventi prima della votazione. Dopo che il Collegio dei revisori ha dato lettura del proprio parere favorevole raccomandando, come sempre, di potenziare la riscossione anche per evitare il problema del disavanzo tecnico, come è avvenuto in passato, è stato il sindaco a soffermarsi sullo strumento contabile. Midili ha innanzitutto sottolineato come il Comune di Milazzo si attesti tra i primi Comuni della Provincia nell’approvare documenti contabili “che –ha detto- ci rimettono in linea” ed ha pure anticipato il prossimo arrivo in aula del consuntivo 2020. Quindi, ha dato atto come l’amministrazione abbia apportato sostanziali modifiche nel bilancio, che contempla voci prima inesistenti.
Lamentando l’assenza di consiglieri di opposizione, il sindaco ha farro cenno ai ritardi che si sono registrati nella bollettazione negli anni passati e le necessarie operazioni di recupero che sono quindi seguite per non fare andare i pagamenti in prescrizione con le agevolazioni previste per i contribuenti con le rateizzazioni.
E’ un momento che segna l’inizio dell’azione dell’amministrazione, che ha il compito di gestire la città –ha concluso il primo cittadino- con il compito e gli impegni che ci siamo assunti.
Finalmente un bilancio legato all’annualità in corso, per il consigliere Foti, che ha considerato un passo in avanti per la vita amministrativa dell’Ente e della città, dopo un passato segnato da dissesti. Con il bilancio si perviene all’allineamento degli strumenti contabili –ha sostenuto Antonino Italiano-, mentre da Rosario Piraino il plauso al buon lavoro che sta portando avanti l’amministrazione che ha proposto pure l’approvazione del bilancio con largo anticipo rispetto alla scadenza fissata al prossimo 30 aprile.
Il consigliere Danilo Ficarra si è chiesto dov’era l’opposizione nel momento in cui si discuteva un argomento di vitale importanza per la città e per l’azione futura di un’amministrazione che sta lavorando proficuamente bruciando i tempi della politica nel rimettere in ordine gli strumenti finanziari del Comune.
Apprezzamenti indirizzati all’amministrazione anche da Santi Michele Saraò e Massimo Bagli, mentre per Francesco Rizzo è un momento che conferma il cambio di passo assicurato dalla giunta Midili, il cui percorso si era già evidenziato da tempo e che si intende portare avanti nel proseguo della legislatura.
In apertura di seduta, ancora schermaglie sulla questione dell’appalto di igiene ambientale con altre osservazioni e rilievi mossi dal consigliere Damiano Maisano al quale hanno risposto la segretaria generale Andreina Mazzù e lo stesso sindaco Midili.

Infine, sull’uso degli impianti sportivi comunali la scelta è ricaduta sulla gratuità per le associazioni del territorio sino al 4 luglio.
Lo ha deciso la giunta comunale accogliendo la proposta dell’assessore allo sport, Antonio Nicosia. Le strutture interessate sono i campi di calcio di Ciantro, San Pietro e Santa Marina, il palazzetto dello sport “Zappia” e la palestra della scuola elementare “Piaggia”.
“Si è deciso di proseguire questa agevolazione già accordata lo scorso anno e poi a gennaio – spiega lo stesso Nicosia – per dare un supporto a quei soggetti che sono stati penalizzati in questi mesi di emergenza Covid-19. L’auspicio è che presto possa riprendere l’attività”.
Le associazioni per poter fruire delle strutture dovranno presentare richiesta agli uffici rispettando quanto previsto dal Regolamento per la gestione e l’uso degli impianti sportivi.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.