Condividi:

Incidente alla raffineria di Milazzo, dove due operai sono rinasti ustionati. Sono stati investiti dall’acqua calda, in seguito al cedimento di una manichetta.

Secondo Tonino Sciotto, segretario Ugl Messina e Maurizio Petrella, segretario della Federazione Chimici, gli operai stavano assistendo alla bonifica di una pompa di carico, quando si è verificato il cedimento della manichetta utilizzata per gli interventi. L’acqua bollente ha, allora investito gli operai, che comunque non sono in pericolo di vita. In particolare, l’ustione non supera il 40% e “saranno trasferiti  presso il Centro ustioni di Palermo per ulteriori accertamenti, in quanto a Catania non c’è posto. Nel frattempo si trovano all’ospedale di Milazzo in attesa del tampone”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.