Condividi:

Un altro passo avanti per migliorare lo smaltimento dei rifiuti. Nelle prossime settimane entreranno in funzione due EcoIsole per la raccolta di plastica, carta e cartone e vetro che nel centro storico integreranno il “porta a porta” per le attività commerciali e per gli utenti di alcune zone che verranno individuate.

Questa mattina la Caruter ha proceduto al posizionamento all’ingresso di via Pescheria e nella via Cumbo Borgia. Per l’accesso alle EcoIsole sarà necessario disporre di card personale o del codice fiscale.
“Uno sforzo ulteriore che stiamo facendo per contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e contribuire ad incrementare le percentuali di raccolta differenziata del nostro Comune – afferma il sindaco Pippo Midili -. L’Ecoisola, informatizzata, in grado di tracciare in maniera puntuale e completa tutto il conferito è una integrazione più che una alternativa alla raccolta porta a porta nei centri storici. Milazzo sarà uno dei primi comuni siciliani ad ospitare le Ecoisole che – è stato già dimostrato a livello nazionale – sono funzionali ed efficienti. Punti di raccolta esteticamente curati (è stata inserita in ognuno l’immagine della nostra città) così da essere perfettamente integrati nel territorio. Un sistema che lascia l’utente libero di conferire in qualsiasi momento in base alla proprie necessità. Se le risposte saranno quelle auspicate, potremmo immaginare una estensione di tale innovazione su tutto il territorio cittadino perché in questo modo si accresce la consapevolezza degli utenti e si aumenta la quantità e la qualità della raccolta differenziata dei rifiuti, secondo le indicazioni dettate dalla normativa regionale. Sarà inoltre un modo per responsabilizzare ogni cittadino sulla corretta separazione dei rifiuti e sul conseguente corretto conferimento”.
Il sindaco ha spiegato che le attività commerciali del centro storico continueranno quindi a seguire lo smaltimento “porta a porta” dell’umido (il cui ritiro avviene sette giorni su sette) e dell’indifferenziato, con soli due contenitori, anziché i cinque previsti per tutte le frazioni di rifiuto, ma dovranno esporre gli stessi solo la sera precedente per ritirarlo subito dopo lo svuotamento da parte della ditta.
“Nelle zone dove saranno operative le Ecoisole, non accetteremo più di vedere contenitori lasciati per l’intera giornata davanti ai negozi o sui marciapiedi – conclude Midili – in quanto oltre a mortificare il decoro, creano inconvenienti di natura igienica”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.