Condividi:

La nota trasmissione “Striscia la Notizia” è in pianta stabile a Milazzo.

Quinto appuntamento nella città del Capo nel giro di pochi mesi infatti per il popolare show di canale 5. Questa sera in onda su Mediaset , l’inviata siciliana Stefania Petyx e il bassotto, mettono nuovamente in risalto lo scempio sulla riviera dei sogni di ponente. L’inchiesta parte dal gennaio 2019, e riguarda la discarica emersa dalla violenta mareggiata nell’area demaniale compresa tra la frazione Bastione e via Torretta, che a quanto pare non sarebbe da imputare solo all’incuria dei cittadini, ma una vera e propria bomba ecologica più allarmante che, mediante l’indagine dell’autorità giudiziaria, ha fatto rilevare situazioni di inaudita gravità ambientale. Dopo vari sopralluoghi richiesti dall’amministrazione comunale, poiché avevano documentato presenze di pattume nel tratto di costa aggredito dall’erosione, interveni’ la Capitaneria di porto per il sequestro dell’area, scoprendo che la discarica interessa ben 8 mila mq di area demaniale marittima. Il tratto costiero difatti si estende per circa 160 metri lineari sulla linea fronte mare e con un’ampiezza di circa 50 metri verso l’entroterra. Ancora in corso l’informativa di reato in mano alla Procura della Repubblica di Barcellona P.G., che ipotizza il deposito e l’abbandono incontrollato di rifiuti nocivi. Il terrapieno antistante la spiaggia è interessato da una valanga di rifiuti interrati e costituiti da varie tipi di materiali, in quanto è prevedibile che l’area in anni passati costitui’ una discarica di rifiuti, data la considerevole quantità di terra posta al di sopra dei rifiuti stessi e dalla loro notevole stratificazione. Durante il servizio è stato diffuso il video messaggio del Sindaco Giovanni Formica, rivolto a tranquillizzare la collettività ed i potenziali flussi turistici sullo stato dei luoghi, che scongiurano il rischio di radioattività, anche attraverso gli studi dell’Arpa, ed è a buon punto l’opera di bonifica nella perimetrazione dell’area coinvolta dal deposito dell’immondizia.

La denuncia del programma di Mediaset va inteso come encomiabile atto già esposta dagli anni settanta dai giornali del tempo, ma purtroppo con l’approssimarsi della stagione balneare 2020 si cataloga come un pessimo biglietto da visita per chi vorrebbe scoprire o rigodere delle splendide risorse naturali milazzesi che vanno prontamente tutelate.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.