Condividi:

L’Amministrazione comunale ha deciso di passare alle maniere forti per contrastare chi si ostina a non voler svolgere la raccolta differenziata e soprattutto insiste nell’abbandonare la spazzatura in qualsiasi angolo delle strade o sui marciapiedi anche nelle giornate, come oggi, quando non è previsto il ritiro dei rifiuti.
Dopo averlo annunciato in più occasioni, questa mattina si è deciso di operare un controllo del centro cittadino, facendo intervenire congiuntamente il personale della Caruter e i vigili urbani. Al termine delle verifiche sono state riscontrate violazioni nelle vie Umberto I, Madonna del Lume e nella litoranea di Ponente, tra via del Marinaio d’Italia e via Tukory. La verifica dei sacchi abbandonati sui marciapiedi o addirittura ai margini della sede stradale, ha portato alla notifica di 12 verbali sia a cittadini, identificati attraverso il rifiuto presente nel sacco controllato, sia, novità assoluta, agli amministratori di condominio che non avrebbero fatto rispettare le regole sul posizionamento dei contenitori nel corso dei giorni e degli orari stabiliti.
La multa comminata ammonta a circa 400 euro.
«Non è più possibile tollerare irregolarità – afferma il sindaco Pippo Midili – e pur nella consapevolezza che la maggioranza dei cittadini effettua la differenziata nella consapevolezza dell’importanza di tale procedura, andremo sino in fondo per scovare chi si rende responsabile del deposito dei sacchetti dell’immondizia a qualsiasi orario della giornata creando delle discariche che automaticamente diventano argomento di protesta sui social e di accuse al Comune. Incivili che vanno bloccati per non mortificare l’immagine di una intera città”.
Il sindaco sottolinea altresì la necessità di incrementare la percentuale di “differenziata”, per evitare aggravi di costi previsti dalla Regione per quei Comuni che non raggiungono almeno il 35 per cento. “E’ evidente che noi vogliamo aumentare questa soglia limite – conclude Midili – ma per farlo dobbiamo rimuovere le criticità e gli ostruzionismi di chi magari è ancora convinto che torneranno i cassonetti”.
I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni coinvolgendo anche le aree più decentrate e la periferia.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.