Condividi:

Completati in tempi record i lavori di messa in sicurezza della banchina di piazza Ngonia del Tono che era stata interessata negli ultimi anni da un importante cedimento strutturale a seguito di eventi meteorici eccezionali che si sono registrati nella zona di Capo Milazzo ed in particolare nell’area sottostante via Manica.
All’inizio di aprile la giunta ha approvato il progetto esecutivo redatto dall’ing. Marino per l’importo di 40 mila euro, alla fine dello stesso mese si è proceduto all’affidamento dei lavori e a metà maggio, arrivato l’ok da parte del demanio (in quanto i manufatti ricadono nell’area di competenza dello stesso) l’impresa “Teatino Gaetano” ha effettuato l’intervento conclusosi proprio questa settimana. Un lavoro di ripristino che oltre a scongiurare ulteriori crolli limitando così i pericoli per la pubblica incolumità e quindi mantenere un adeguato decoro alla fascia di arenile limitrofa alla Ngonia del Tono, si è rivelato anche funzionale in quanto permette un accesso diretto a tutti, comprese le persone con handicap, direttamene in spiaggia. “Un ottimo intervento – ha detto il sindaco Pippo Midili – finanziato con fondi comunali che oltre a rimuovere le criticità esistenti che si trascinavano da tempo ha permesso di offrire un supporto a chi frequenta questo angolo di litorale, giustamente etichettato come il più suggestivo di Milazzo. A breve sistemeremo anche una passerella per facilitare ancora di più il raggiungimento della parte finale dell’arenile, ma già oggi, come facilmente visibile, l’accesso risulta ben più agevole rispetto al passato. Quanto al contenimento delle acque, questa è una prima risposta in attesa della soluzione definitiva che arriverà con l’attuazione del progetto di rifacimento del costone sottostante via delle Magnolie e la Ngonia, grazie al finanziamento di 7 milioni che abbiamo ottenuto dal ministero della Transizione ecologica, attraverso l’ufficio speciale del Commissario regionale contro il dissesto idrogeologico, proprio qualche giorno addietro”.

Intanto colonnine per la ricarica di veicoli elettrici saranno installate nel centro cittadino. La giunta comunale ha approvato il protocollo d’intesa con la società Be Charge di Milano per la fornitura, installazione e gestione di tali infrastrutture.

Non sono previsti oneri per il Comune. Ulteriori richieste di installazione di centraline sono state presentate da altre associazioni e saranno vagliate dagli uffici nei prossimi giorni.
L’Esecutivo ha anche rinnovato la convenzione con l’Università di Messina per lo svolgimento a palazzo dell’Aquila di tirocini curriculari di studenti al fine di favorire l’acquisizione di competenze mediante la diretta conoscenza del metodo di lavoro.
Altri provvedimenti riguardano la costituzione dell’Ufficio Censimento della popolazione, l’individuazione di luoghi esterni al municipio, quale sale comunali per la celebrazione di matrimoni e unioni civili. Dovranno essere strutture ricettive ed edifici che siano di particolare pregio storico, architettonico, ambientale o artistico. L’ultima in ordine di tempo che ha ricevuto l’ok dalla giunta è l’Horizon, il lido balneare ubicato nella riviera di Ponente. Sempre in tema di nozze, sarà possibile per i cittadini sposarsi anche nelle giornate di domenica. Varia però il canone da versare al Comune, fissato in 1000 euro.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.